la posta di amoreamore.it a cura di Eleonora
I consigli di Eleonora hanno risolto i vostri problemi? Fatecelo sapere!!!

pag.14


amore... una parola che mi sembra grande ed importante..difficile da pronunciare a qualcuno...ancora piu' difficile da provare...
cara eleonora,oggi per melanconia navigavo..e sono entrata nel tuo sito assetata..di un consiglio che spero tu ,colla tua ironia e dolcezza, possa donarmelo..prendi..le parole che seguiranno come quelle di una ragazza cresciuta ..forse solo anagraficamente..che non ha una sorella a cui rivolgersi...brevemente.. mi chiamo barbara l'anno e'intuibile dal mio pseudonimo..papavero
68..credo,perche' nel corso della vita ne ho avuto conferme, di piacere al pubblico maschile e di avere una grande fortuna ..le persone che mi sono piaciute e che mi hanno ricambiato..anche quando le storie finivano sono sempre rimaste con un idea di me, molto positiva,forse perche' sono una figlia unica un po' diversa..sono socievole, la battuta non mi manca mai, un po' maschiaccio, ma dentro credo sensibile e dolce (ma non lo diciamo!) non adoro lo shopping, nei viaggi mi piace conoscere e mi adatto, ho uno sguardo..che so usare..con apparente ingenuita'..e i miei colori ed il mio viso..sembrano quelli ..di una monella sotto un visetto angelico.. insomma mi piace scherzare... ballare..fare per finta la sexy... ma anche cucinare dolci per i miei amici...sono pero'..e qui arriva la nota dolente... molto brusca, molto passionale in tutte le mie manifestazioni.. quando amo, quando sono adirata, quando difendo qualcuno o qualcosa, quando qualcuno mi vuole vessare....e poi sono paurosa di soffrire..(la mia piu' cara amica) dice che penso troppo a volte... mettendomi nella testa dell'altro..e forse e' cosi'... adesso ti spiego dove mi necessita il tuo consiglio:
pur incontrando diverse persone che mi vengono dietro..io mi innamoro molto difficilmente..perche' (e lo so che sono illusa) aspetto qualcosa di veramente unico , non ho paura di rimanere sola,e non mi metterei mai con q.1 per soldi, noia, solitudine... percio' a parte due volte in passato..credo di
essermi assopita..sentimentalmente... ma (e qui viene il bello) da due settimane..sono rientrata ..in quella fase..che m i fa camminare a mezzo mt da terra...lui e' un collega (piu' giovane di me di 5 anni) meno male..che nessuno dei due dimostra la sua..di eta'..mi piace..e credo.. di piacergli anche io..
certamente abbiamo avuto modo di vedere ..che tra noi c'e' una grande attrazione...assaporata..ma non consumata ma dal punto di vista sentimentale...e' dura.. lui viene da due storie che lo hanno amareggiato molto in una che e' durata 8 anni lui pensava a lei in tutto e per tutto..finendo che la sua figura..non era piu' quella di ragazzo ..ma di papa'..con le naturali conseguenze.. nella seconda grande
intesa fisica..bruciata..in una estate..fino ad accorgersi che questa ragazza piu' giovane di lui se la intendeva da sempre con il suo capo sessantenne....:(...non ti staro' a raccontare le mie..in parte simili.. perche' credo che le donne ..sappiano superare..meglio queste cose..anche dolori piu' forti come
ad esempio la perdita di un papa' in eta' molto giovane... comunque io sono riuscita.."sgomitando".. a farmi parlare di lui , di quello che vuole, delle cose che gli piacciono..insomma credo ..un pochino ..di aver affermato oltre l'attrazione..che ha per me.. anche un idea di donna piu' di sostanza..ma questo perche' lui davvero mi piace. ma lui e' spaventato.io per non incalzarlo gli ho detto vedi non ti chiedo
che duri per sempre ma ti chiedo di vivere questa cosa con tutti i presupposti..cioe' vivendola come se finisse domani..pensando come se non finisse mai..capisci eleonora? volevo almeno avere da parte sua l'entusiasmo... senza freni...ma lui mi ha detto (pur continuando a pensarmi, ad invitarmi a colazione, a scrivermi e.mail, a tenermi presente per consigli..) che a causa di queste batoste non ha avuto tempo per lui e ora il donnaiolo che e' in lui, e' in pausa perche' si sta crecando..e vuole impegnarsi per "sfondare"all'interno della struttura in cui lavoriamo.... tutto questo ha portato me ad assumere dei comportamenti da bisbetica ( non rispondo alle e.mail,lo tratto malino,gli dico che non posso esserci solo quando lui vuole, che non posso stare ai suoi alti e bassi perche' anche io cerco serenita' come lui)..cosi' lui in questo ..,aihme' e' piu' maturo..sopporta..le mie piccatine idiote..che scattano involontarie ..come muri ..a difesa..di un bene immenso che provo per lui..ma a cui lui sembra non dare il giusto peso..) e la cosa mi irrita, mi delude,mi immelanconisce.. lui mi ha detto che in questo periodo non esce mai con donne e che e' concentrato su un progetto..mi dice che non sente bisogno di fare l'amore...tranne quando e'vicino a me, che adora quando ci teniamo abbracciati e ci coccoliamo, che ogni mattina quando mi vede
entrare in uff (dove facciamo..i vaghi ...) avrebbe voglia di abbracciarmi e baciarmi per farmi cominciare la giornata con suo pensiero vicino.. e che questo e' un momento che non riesce a capire se stesso ..ne' la dolce signorina.. che sarei io!!!
sono tanto sconsolata!che posso fare, dire..inventarmi eleonora...ti sto rimbambendo di parole,ti chiedo scusa.. ma sono proprio ...presa del problema...tutta la settimana..l'ho un po' bisfrattato..poi venerdi ..avrei voluto che lui fosse rimasto a roma..perche' lui e'toscano..invece mi ha guardato intensamente (abbiamo entrambi gli occhi chiari)..e mi piace il suo sguardo...:) e mi ha detto che rientrava..visto..gli animi... io gli ho mandato un sms..al vetriolo.. poi silenzio....poi ieri sera tardi..ne ho mandato un altro...
ove dicevo che l'orgoglio non superava la mia onesta'..percio' gli dicevo mi spiace sono stata tremenda.... ma ad oggi silenzio.
pensi sia finita prima di cominciare???
eleonora ti prego rispondimi quanto prima...grazie comunque del tempo dedicatomi,e scusami se troverai errori..ma ho scritto tutto di un fiato!!
Cavolinaaaaaaaa!!! Torna a sorridergli, rispondi ai suoi messaggi, ma proprio non ti rendi conto che rischi di rovinare tutto??? Con tutto il bene che ti posso volere ma stai saltando a piè pari sulle balle del gorilla!!! Ti prego non portarlo in certi meccanismi che, da uomo, non gli appartengono. Che sia vero o no che lui soffre per le vecchie storie (...questa in verità è un pò vecchia come storia!!!) non c'entra nulla con il fatto che lui è lì (anzi sarebbe volentieri lì) accanto a te a darti i baci e le coccole, a far l'amore e chissà cos'altro. Ma tu? Nooooo! A te non basta verò? Vuoi che lui te lo dica anche, e che ti confermi il suo desiderio. Non ti basta saperlo??? non ti basta che li sia lì????
Da sorella: lasciati prendere e non scappare. E chiudi la bocca se non per baciarlo appassionatamente!!!! .-))))
baci Nora
PS.: Ragazze gli uomini lo dimostrano con i fatti cerchiamo di mettercelo nella zucca! Poche chiacchiere e tanto amore.

Ciao Eleonora,
Sono M71, ti ho già scritto x un problemino che riguardava un ragazzo che sto frequentando da circa sei mesi, il problemino era la paura che avevo nel confessargli la vertà sui miei sentimenti.
l'averti scritto, e l'aver letto i tuoi consigli, a chi come me pena x amore, mi ha dato la forza di dirgli la verità, ma come prevedevo, lui nn mi ha dato alcuna risposta. Ti spiego:mi sono armata di coraggio e gli ho detto che provavo x lui un forte sentimento, lui da suo canto mi ha solo detto che nn selo aspettava, e tra una chiacchera e l'altra mi ha detto se doveva rispondermi subito, io nooo! stupida vero? ma che doveva pensare. Sai lui è un uomo che è stato ferito da una donna, ma tanto... io mi domando perchè gli uomini quando vengono feriti sono più rigidi di noi nel riprovare con un altra persona? cosa faccio? aspetto? nn vorrei essere asfisiante, ma nn posso neanche aspettare x eterno! nella speranza che tu tra le tante lettere che riceverai possa trovare il tempo anche x la mia, ti dico grazie x aver creato questo sito!
con affetto M71
Grazie a te e agli altri che gradiscono il mio sito. E grazie anche a Manuela Spacca che è una mia amica e che gestisce meravigliosamente tutte le altre rubriche di amoreamore.it (a gratis...tutte e due, ma con immenso piacere!)
OK! Il primo passo lo hai fatto, quanto meno non sei ancora lì a chiederti:"...se lo sapesse, ma se poi..."
Insomma lui ci vuole pensare oppure non ha avuto il coraggio di dirti subito che non prova gli stessi sentimenti. Cruda verità ma potrebbe anche essere così.
Sappi che gli uomini se la menano un pò sulla storia che hanno sofferto per cui hanno paura a legarsi nuovamente...bla, bla bla. tante volte non è così (ma non ti dico per certo che sia il tuo caso). L'uomo non è "un animale da coppia". Difende la sua libertà meglio di qualunque essere vivente al mondo e personalmente non ci trovo niente di male o di sbagliato. Anzi, questo può rassicurarci che nel momento in cui loro sono con noi è perché ci vogliono stare! E trovo che questo istinto libero sia molto meglio di tutte quelle forzature a cui spesso invece noi donne ci attacchiamo come cozze agli scogli.
Lasciagli il suo tempo e se tu non avrai più voglia di aspettare probabilmente vorrà dire che ti sarà passata.
Ciao Nora

Ciao Nora
Io non credo più all'amore e attenzione non mi sono lasciata ieri col moroso è che proprio sono cinica...
alle volte spero di svegliarmi e di sperare perchè se sentissi di sperare sarebbe già qualcosa no?
Forse è l'età (29) in cui ti cadono tutti i miti in cui non pensi che tutto sarà perfetto ma in fondo non
mi è mai interessato che lo fosse... però mi piacerebbe amare qualcuno questo darebbe senso alla mia vita potrei pensare che sono ancora umana.......
Cerco di fare delle cose che mi arrichhiscano... ma continuo a non credere che potrà succedermi di nuovo
mi sento vuota "come un bronzo risonante" e non posso fare nulla... inoltre ho un'altro difetto penso sempre di fare delle cose per ottenere altro etc... faccio un gran sforzo a fare le cose solo perchè mi và, cerco sempre un fine qualcosa che sia utile... ma come mi tolgo sto vizio???
sabbialuna
E non togliertelo! Cerca un amore perchè sai che quest'amore ti farà benissimo. Vivi l'amore perchè avrai un viso sempre luminoso e radiante. Fai le coccole perchè sai che le riceverai in cambio...insomma ci sarebbero mille motivi per viversi l'amore e appagare anche il tuo vizio di ricevere qualcosa in cambio.
PS.:Comunque prima mi dici che non credi nell'amore e poi mi dici che lo cerchi....Rilassati... che sta arrivando!
Ciao Nora

Eleonora ciao ,
mi chiamo S. e vorrei un consiglio. Io e S. ci sposeremo tra pochi mesi . Lei è molto legata alla sua famiglia ( troppo secondo me ) e anche se andremo ad abitare nel mio appartamento, tra virgolette, lontano da loro (19 KM), per motivi di lavoro per entrambi, lei è stata sempre contraria all' idea. Assecondare il suo desiderio di stare piu' vicino ai suoi e magari approfittare di una casa da ristrutturare accanto a quella dei suoi , condividendo lo stesso ingresso e la stessa terra (di proprieta' del padre ), devo dire che mi atterisce . Io le ho spiegato chiaramente che anche se non avendo pressoche' nulla verso i suoi genitori, voglio essere libero di vivere la nostra vita quotidiana, senza condividerla con i suoi genitori , cosa che invece e' sicuro che accadrebbe. Lei per questo ha accettato la scelta di stare alcuni anni nel mio appartamento , per avere il tempo di trovare e comprare una casetta "S O L O nostra". Qui arrivano i problemi, perche' lei mi ha preventivato la possibilita' , di farmi o convivere con i suoi genitori, un giorno anziani, nella nostra casa oppure considerato che loro preferiranno rimanere nella loro casa natale, dovremmo essere noi, se necessario, a trasferirci nella casa da ristrutturare. Aggiungo solo che i suoi non sono proprio persone facili , testardi , all'antica, a volte irrascibili. Anch'io ho un padre (mia madre l'ho persa alcuni anni fa') ma almeno per ora è totalmente autosufficiente, non sono certo il tipo di mandarlo in una casa di riposo ma posso contare nell'aiuto di mio fratello , invece Sara da per scontato che i suoi, una volta anziani non saranno in grado di stare da soli. Il mio problema è la paura che il suo attaccamento ai suoi, possa un giorno minacciare il nostro rapporto e a pochi mesi dal matrimonio non è una bella sensazione. Per qualsiasi consiglio o parola di conforto, grazie anticipatamente della tua risposta.
S.
Beh! Non è un problema da poco e poi essere ad un passo dal matrimonio e dover affrontare tali discorsi dà sicuramente noia e rischia di rovinare in parte la gioia e il fermento della nuova situazione.
Non capisco come mai e non so se ci sono dei reali motivi per cui la tua ragazza si preoccupi già da adesso della sistemazione futura dei suoi genitori. Magari la sua è una paura che nasce dal distacco (che nella maggioranza dei casi viene vissuta invece come una liberazione) dai suoi genitori e dalla casa in cui non vivrà più. Comunque sia non credo sia giusto e sano che tu molli su questa cosa. La vostra storia non ha niente a che fare con i genitori suoi e con la casa dove vivrete oppure con la scelta delle bomboniere. La vostra storia d'amore siete voi e basta! Cerca di coccolarla il più possibile e di farle capire (non a parole) che starete benissimo da soli. Tanto la realtà è che lei i suoi genitori non li perderà mai andando via adesso di casa per cui non le fai un danno se insisterai nel non accettare ciò che lei ti propone.
Tanti baci Nora

Ciao sono M.,
vorrei chiedervi un consiglio! la mia storia è la seguente:
5 mesi fà ho conosciuto un ragazzo, che fine settimana dopo l'altro ha trasformato la mia vita. Lavoriamo tanto entrambi xciò possiamo vederci solo nel week-end.
Inizialmente entrambi nn avevamo l'intenzione di avere un legame troppo stretto, xchè tutte e due uscivamo da due rapporti travagliati, xciò entrambi avevamo deciso di vivere alla giornata, questo inizialmente andava bene x me, poi dopo ben due mesi mi sono armata di coraggio è gli posto quelle domande che solitamente un uomo che ha paura diesser preso x i fondelli nuovamente da una donna vorrebbe evitare, gli ho chiesto che intenzioni aveva nei miei confronti! Lui disse che nn sela sentiva di prendermi in giro, che al momento nn voleva legarsi. Cosi io decisi che dovevamo smettere di vederci. Poi da lunedi al Sabato che ci ci siamo rincontrati, lui continuò a chiamarmi e a scrivermi che stava male senza di me. Allora io il Sabato dopo lo incontrai in un Pub e li ci ribaciammo, da li a oggi nn è cambiato niente, anzi ci sono de sabati che nn ci vediamo, ma ci sentiamo tutti i giorni, lui mi ha detto chiaro e tondo che ha paura di essere preso x il culo, io al contrario suo di essere presa x una facile. Vorrei aprirgli il mio cuore, ma ho paura di perderlo. Ma cosi nn è giusto continuare, xchè ho dei sentimenti che devo protteggere. Ma come? e se lo xdo?
Aiuto!! S.O.S! che confusione.....!!!
Grazie a prescindere della risposta xchè cmq sia mi sono sfogata!
Mu.
Difendere i tuoi sentimenti?...Viviteli!
Comunque rifletti non fa forse più paura l'idea che non vi vediate più che quella che avete l'uno dell'altra di prendervi in giro?!!? Ascoltami! Non ditevele proprio certe cose e continuate a baciarvi il sabato sera, nei pub e poi nei giardini e poi nelle discoteche e poi....
ciao Nora

Ciao Ele,
come stai?
seguo sempre la tua rubrica..e mi piace un sacco...mi piacciono molto le tue risposte..così sincere...e vere! E' da un po' di tempo che sto vivendo un periodo strano sentimentalmente.....non ho una storia fissa...ma sento + persone ...una del passato..un altro...poi messaggini con questo e altri con quest'altro...ma il mio problema è la confusione....o la mia natura è da farfallona (sia chiaro non vado a letto con tutti questi..anzi).....o non ho le idee chiare..o non sono innamorata e presa per nessuno in
particolare.....so per certo che se sono presa da una persona...vedo solo quella e tutti gli altri automaticamente scompaiono...
...cosa dovrei fare secondo te? dovrei smettere di "farfallare" di qua e di la...? e aspettare di essere presa veramente per qualcuno? tieni presente che se sfarfallo con sta gente (anche solo a livello platonico) è perchè comunque c'è qualcosa in ognuno di loro che mi prende..non so spiegare bene...un attrazione?
......pero' queste regole imposte che ti vogliono vedere per forza insieme ad una persona....quando mi chiedono.."hai il ragazzo?" ...non so che rispondere....mah si tre 4 ....passando anche per una ragazza poco seria .......mi piacerebbe veramente avere una situazione stabile sentimentalmente....ma per ora...questo è...!!! kisses
Sfarfalla pure quanto ti pare! Quando sarà il momento ti ritroverai automaticamente coinvolta in una storia d'amore che non ti ricorderai neanche più di aver sfarfallato.
Lascia perdere chi ti chiede se hai un ragazzo, è una follia questa che dobbiamo a tutti i costi stare con qualcuno. Che palle!!!:-)))
Continua così, scegli adesso la voglia di piacere anche perchè non è detto che se "ti fermi" volutamente su qualcuno sia quello l'amore che stai cercando.
PS: Maledetta cultura di coppia e di famiglia forzata che ci vogliono inculcare!!! Ma tu lo sai che se poi ti fai il ragazzo fisso ti chiederanno perché non ti sposi e se poi ti sposi ti chiederanno perchè non fai un figlio e appena fatto il primo ti chiederanno il secondo e poi via così?...l'amore è tutta un'altra storia!
baci baci Nora

Cara Eleonora, è un po di tempo che conosco la libera università di Alcatraz e mi diverto molto a seguire tutte le iniziative che fate. E così sono capitata sul tuo sito... e mi ha fatto riflettere...
Mi chiamo C. e ho 33 anni. Sono sempre stata una donna indipendente, fuori dagli schemi e a volte un po confusa soprattutto in amore. Quando avevo 26 anni ho conosciuto un ragazzo del quale mi sono proprio innamorata, anzi credo proprio che lo amavo. Poi lui mi voleva bene ma non era convinto e quindi dopo che ci siamo persi di vista ha sposato un'altra. Dopo tanti anni ho avuto altre storie, numerose direi, ma non ho trovato un amore come quello. Mi ricordo che passavamo le serate a guardare le sue foto sotto le coperte, descrivendo cio' che ci suscitavano ed era bellissimo. Come faccio a ritrovare un amore così ...
Da sola non sto male, ma a volte cado nella tentazione di buttarmi in una storia anche se mi sembra che non è l'uomo giusto per me,però lo faccio per provare perchè è meglio pensare positivo che in ogni persona c'è qualcosa di meraviglioso... ecc.
Ma poi le storie si rilevano un incubo per me e credo di ferire molto chi lascio.
Insomma non riesco più ad innamorarmi, ma sono stufa di stare da sola. Cosa posso fare secondo te?
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.
Ti ringrazio tanto
Ciao C.
Un amore come quello probabilmente non lo avrai più ma ne avrai di certo uno più bello e "adatto" alla persona che sei adesso. Quel meraviglioso ricordo vive in te e non c'è nulla di male ma tu sei quella che sei, fuori dai tuoi pensieri e dai tuoi ricordi. Punta di più sulla tua presenza, ora, ed ascolta quanto di bello anche gli altri ti sanno dare. Certo che sarà diverso ma cosa c'è di brutto e poco appassionante in questo? Anzi, viversi nuove esperienze, conoscere cose diverse...e poi anche tu non sei più la stessa oggi per cui che ne sai se adesso quella persona ti piacerebbe? anch'io ricordo della storia col mio ex cose e momenti meravigliosi ma quello che mi da mio marito oggi è un'altra cosa e d è senz'altro meglio!!!
Baci Nora

E allora tutti e due dichiarammo la ns intenzione di vivere una storia "libera", senza grossi impegni concreti.
Non posso essere certa del fatto che lui lo pensasse davvero. Ti dico però cosa io pensavo mentre lo dicevo: pensavo che avevo paura che dopo aver passato 3 anni senza nessuno, dopo aver visto andare via l'amore che credevo l'amore della mia vita, dopo aver assaporato la serenità (o pace dei sensi...) che ti dà la "singletudine"....avevo paura di rischiare di perdere quell'apparente equilibrio che avevo raggiunto a fatica e dopo tanto dolore.
Poi però le cose sono andate avanti.
Ci dichiariamo in continuazione quanto stupore ci regali questa relazione.
Lui sostiene di aver già da tempo deciso che nn avrà mai una relazione "canonica" e che non vuole sentirsi fidanzato, ma di fatto sta vivendo un rapporto di quel genere.
Io dal mio canto, mi stupisco di vivere con serenità una relazione in cui ci si vede un paio di volte a settimana e mai durante il we quando lui va a sciare e io rimango in città.
Lo so che vedersi poco a lui serve per nn sentirsi costretto in una gabbia, so che è terrorizzato dalla dipendenza reciproca...ma nn sono sicura che sia la via giusta. Insomma, ci frequentiamo da quasi sei mesi, ci sentiamo legati, ma nn so se condurre le cose in questa maniera possa portare a delle evoluzioni. Mi sembra di nn fare grossi passi in avanti, o comunque va tutto molto lentamente. E nn so nemmeno se il problema sia relativo alla storia, o se ho semplicemente dubbi sulla persona. Abbiamo tutti e due 30 anni, ma lui è assolutamente più immaturo di me. Lo stimo, trovo che sia una persona estremamente intelligente, a volte geniale....ma alla sua età nn ha ancora costruito molto, anche se sono sicura che potrebbe dare e fare tanto nella vita. E questo secondo me si riflette sulla relazione, che alle volte mi sembra "adolescenziale".
In tutto questo però, credo di aver capito solo con lui che se la maggior parte delle mie storie passate sono finite è perchè io nn sono capace di vivere una storia "canonica"...ho paura della banalità, della noia, di quella sensazione orribile di solitudine che si arriva a provare pur stando insieme ad una persona...ho paura di stare insieme ad un uomo solo perchè prima o poi sentirò il bisogno di "trovare l'uomo con cui accasarmi"....ma allo stesso tempo ho paura che questo atteggiamento e le cose di cui lui mi ha reso cosciente siano solo una scoperta e nn una soluzione per costruire una relazione completa ed appagante.
Come vedi è tutto molto confuso, ma ci guazzo bene in qta confusione. Ho però paura che la confusione sia un mio espediente per nn voler creare niente di chiaro e definitivo in questo senso. Che casino.....
boh....
So solo che poche volte nella vita mi era capitato di trovarmi sconfortata di fronte ad un sentimento, con lui mi è capitato spesso di pensare a noi e sentirmi completamente spaesata quasi impaurita da ciò che stavo provando.
Qualsiasi cosa capiterà ho la sensazione che mi rimarrà dentro a lungo, come la sensazione che ho avuto fin da subito di averlo avuto dentro da sempre....
un abbraccio
Facile!: Spegni il cervello e goditela!
Ma non vedi che tutti questi pensieri cercano di offuscare la bellezza e lo stupore che "vi dichiarate in continuazione " ?
Mi parli di amore adolescenziale embè...cosa c'è di più bello che viversi l'amore così libero da preconcetti, costrizioni e seghe mentali? Tu scrivi che non credi che questa storia possa avere delle evoluzioni e fare grossi passi in avanti...ma spiegami : dove devi arrivare?
E lui dove deve arrivare? Cosa deve costruire "alla sua età" ?
Insomma scusa ma se hai voglia di una storia più bella, serena, e matura viviti ciò che hai la possibilità di viverti adesso soltanto con la gioia e non cadere nel trappolone della "relazione seria" poichè non c'è niente di più serio di quello che sentite quando siete vicini l'uno all'altra.
Baci Nora

ciao eleonora,
colei ke ti scrive è solo una 16enne!
ti scrivo perchè tra un paio di giorni è san valentino e io non so cosa regalare al mio ragazzo!da premettere ke non posso spendere più di 15euro!
magari potresti darmi una dritta!
ti ringrazio tantissimo!aspetterò con anzio un tuo consiglio
ti saluto
Scusa, scusa, scusa, scusa il ritardo ma... a questo punto per Pasqua potresti pensare di continuare a regalargli i tuoi baci .-))) ...è sempre il regalo migliore
PS: comunque per la prossima volta con 15€ potresti prendergli un libro del suo autore o argomento preferito o una videocassetta di un film che ha perso al cinema o che gli è piaciuto tantissimo (magari da guardare insieme) oppure un cd musicale (quelli in offerta speciale) del suo cantante...insomma con 15€ viva Iddio si possono comprare ancora tante cose utili e carine da ricevere!
Ancora scusa e spero che per san Valentino tu abbia trovao l'idea giusta.
bacioni Nora

Ciao eleonora,
sono m. e leggendo x caso le domande e i quesiti che ti pone la gente ho pensato ora provo a raccontargli la mia storia.
Bene, io ho 12 anni e fino al mese scorso sono stata fidanzata con un ragazzo di 18 anni a dir poco perfetto.
Xò una domenica pomerigio mi chiama dicendomi di andare a casa di una mia amica xchè mi doveva parlare.
appena sono arrivata mi ha detto che mi considerava + una amica che una ragazza così mi ha mollata, xò prima di andarsene mi fece presente una cosa cioè che non mi aveva affatto lasciato x la differenza di età, io ci ho creduto xchè altrimenti lui non me lo avrebbe chiesto! giusto?
Ora siamo amici xò io non riesco a non piangere davanti a lui xchè ripenso a quella domenica e lui quando piango continua ad abbracciarmi e a dirmi di non piangere xchè lo fa sentire un testa di c...o! secondo te è vero amore? e poi, è normale piangere tutti i santi giorni x quella storia e x lui?
ciao Ele, rispondi al più presto
ciao da m. xx90.
Tutto ciò che ci accade è normale. C'è da chiedersi piuttosto se è quello che tu vuoi per te. Tesoro è molto doloroso essere lasciati quando si è così innamorati però sei così giovane... ma lo sai quanti ragazzi potrebbero darti quell'amore di cui tu senti il bisogno!?!?! su dai , prova intanto a non incontrarlo più così spesso e poi frequenta anche i tuoi coetanei e non costruirti il mito dell'età perchè non esiste quando ci si ama. Quello che esiste sono i sentimenti che provi dentro e non sempre sono corrisposti ma tu esisti e sei bella perchè sei capace di amare. Un pò di tempo e vedrai tutto può cambiare.
tanti baci Nora
PS: adesso però faccio la vecchia babbiona e ti dico che i ragazzi di diciotto anni sono troppo diversi dalle ragazze di dodici e c'è il rischio che a volte siano più infantili per cui forse è meglio così che lui ....

Carissimi, sono stanca morta perché ho “divorato” tutte le info’s del vostro sito, ma ne avevo troppo bisogno. Almeno adesso so che nel dubbio se frequentarvi di più o andare dall’analista, la prima soluzione può essere percorribile perché sono una persona normale e non una matta assatanata che non sa apprezzare le cose che la vita le ha regalato! In breve: primo matrimonio: lui bellissimo e sessualmente una bomba (che però ho raccolto vergine) si è rivolto ad una fidanzata più giovane di me di 10 anni (io ne avevo 27) dopo nemmeno un anno di amore folle (almeno da parte mia); secondo matrimonio: lui grassottello ma l’esatta copia (nella professione e nell’indole) del mio più grande amore (uno stronzo che non mi ha voluta non so perché) abbiamo due figli stupendi ed una storia decennale alle spalle. Durante la gravidanza del primo figlio (forse perché portavo un maschio in grembo? È possibile che ci siano stimoli interni biologici proprio per il sesso del nascituro?) ho scoperto di essere DONNA DONNA CHE PIU’ DONNA NON SI PUO’ e ho cominciato a desiderare, desiderare e desiderare (con qualche dubbio anche sul mio indirizzo sessuale). Ma non ho mai avuto il coraggio di esprimermi con mio marito né con nessun altro. Abbiamo avuto la seconda bambolina perché ho costretto mio marito, sicura di essere feconda (per fortuna la bimba è arrivata subito). L’intensità dei nostri rapporti è sempre stata di due, tre l’anno. Al ritorno dalla maternità ho conosciuto un nuovo collega (8 anni più giovane) ma con l’occhio trombino e quando dopo circa un anno di TIGUARDOMIGUARDI lui ha detto ad una collega che gli piacevo gli sono letteralmente saltata addosso e con lui ho scoperto i segreti del “famolo strano” soprattutto perché la voglia è sempre tanta e le occasioni per fare coincidere la possibilità di incontrarsi molte di meno. Anche perché lui in realtà mi concede solo un’ora ogni volta che ci vediamo (una o due volte al mese) e sempre in posti sfigati.
p.s. a leggere quanto ho scritto mi viene da pensare che sono una ragioniera: piena di numeri e cifre, con l’esatto calcolo delle cose. In realtà sono una Sprecisa e adesso sto solo cercando di fare il punto della situazione, già consapevole che il segreto della storia sta da un’altra parte (nel magico Tantra che voi mi raccontate – vi credo sulla parola!). Adesso sto anche male – fisicamente intendo!. Mi manca da morire fare l’amore e mio marito –lui sì- mi sembra un ragioniere con i calzini (in realtà è un tipo piuttosto elegante ma molto cerebrale e soprattutto tanto preso dalla sua carriera manageriale). Avendo saltato il fosso ho capito che c’è dell’altro, che forse sta pure piuttosto vicino, ma non convivo facilmente con l’impazienza del nuovo assetto.
Mi sa che vi vengo a trovare per un corso DEcelerato sull’argomento. Le cose della vita sembrano così complicate ma forse basta parlarne per sentirsi già meglio.
Buona notte (con un po’ di serena invidia per la vostra alcova)
Ho sorriso molto per il tuo modo di raccontare le cose e le situazioni della tua vita. Il tuo fare gioioso mi da la certezza del fatto che tu te la sappia cavare bene e che comunque non cadrai mai in depressione.
Però questo marito ce lo vogliamo tenere perchè in qualche modo non è poi così assente e stronzo oppure...?
Una “ DONNA DONNA CHE PIU’ DONNA NON SI PUO’" comunque non deve annoiarsi mai accanto a nessuno, anzi!
.-)))) Bacioni Nora
grazie per la serena invidia per la nostra alcova...peccato che siamo già al completo!

ciao mi chiamo E. ho 14 anni e vorrei far pace con un ragazzo che abbiamo litigato perche lui si e comportato male pero' io sento di piacergli che fare?
Se ci tieni avvicinalo e fai la pace con lui. Non c'è motivo per cui non lo facciate, e se addirittura gli piaci ...cosa aspetti? vai ragazza! :-)))
baci Nora

Non ha importanza tu mi pubblichi vorrei se possibile tu mi rispondessi con sincerita'. Ho 27 anni frequento da 7 mesi un ragazzo di 30 anni. Inizio un po' strano per il mio modo di essere, insomma inizia con una storia di sesso col tempo cresce il rapporto ma ad oggi le cose sono ancora incerte. Lui puo' avere chi vuole dice che quello che c'e' con me non e' paragonabile ad altre ragazze..siamo stati in vacanza insieme a natale ora per il mio compleanno mi ha regalato un we...mi chiedo ma perche' portare avanti piu' storie contemporaneamente.....e poi farmi un regalo del genere...poteva fare un profumo qualsiasi. Non so' che fare io ormai mi sono innnamorata....andiamo molto d'accordo a livello caratteriale ma ora a me non basta piu'! Che dici mi sono illusa? Forse lui ha capito che provo e sinceramente quando gli ho chiesto se si potrebbe innamorare di me....risposta ni'. e'vero nn avrei dovuto chiedere ma vedi se me lo dicesse io alzerei i tacchi e arrivederci nn amo correre dietro alle persone! Grazie fin d'ora spero tu mi possa rispondere. Ciao s.
Premetto col ripetere che io pubblico tutte le lettere a cui mi viene chiesta una risposta altrimenti questa rubrica non esisterebbe.

Ti capirei se tu mi parlassi di anni ma sette mesi non sono poi tantissimi pensando che la vostra storia non è iniziata da subito un colpo di fulmine ma piuttosto con una pura e naturale attrazione fisica.
Poi ci si innamora e si rischia di rovinare o quantomeno di stravolgere "i patti". Non basta pù quello che ci è bastato fino a quel momento, cerchiamo delle attenzioni diverse e il più delle volte cominciamo a pretenderle.
Allora inanzitutto ti consiglio di non fare domande (...quando gli ho chiesto se si potrebbe innamorare di me...) ma racconta a lui piuttosto cosa provi. Non chiedere, non pretendere, cerca soltanto di essere chiara e vedi cosa succede in lui.
Bacioni Nora

Ciao mia carissima Ele,
è la prima volta che passo per la tua rubrica, ma l'ho trovata davvero carina e graziosa.
Io mi chiamo Angelica, ho 18 anni e sono pazzamente innamorata di un ragazzo,(L.) che mio dio, mi manda fuori di testa anche solo a pensarlo.
Lui è un ragazzo molto timido, l'ho conosciuto lo scorso anno, ma, visto che non mi dava segni di interesse (ed io non ero innamorata come ora) ho diretto il mio sguardo verso un ragazzo che (anche se non ci eravamo visti più di due volte) mi scriveva e mi chiamava sempre, facendo aumentare il mio interesse.
Così dopo poco ci siamo messi insieme, ma dopo circa 5 mesi l'ho lasciato perchè non ero affatto innamorata di lui e piano piano mi stava riemergendo la cotta per quell'altro ragazzo (L.)
Il mio ex e L. sono grandissimi amici.
Ultimamente L. stranamente mi sta dando segni di interesse, si comporta in modo molto particolare e appena lo vedo inizio a tremare come una foglia.
Ho paura a farmi avanti perchè so che ancora il mio ex. è innamorato di me, potrebbe soffrirne molto visto che loro sono amici, poi sapeva della cotta che avevo prima di mettermi con lui, se sa che mi piace ancora adesso, potrebbe credere che era così anche quando stavamo insieme, no?
Ho un blocco pazzesco, magari so che tra noi non ci sarà mai niente, ma almeno vorrei provarci, non voglio farmi scappare una persona che mi fa impazzire.
Tu mia cara Ele che ne pensi?
Dovrei farmi avanti pur sapendo che fare del male al mio ex?
Ti ringrazio tanto, un bacione e un forte abbraccio.
Angelica
Se vuoi puoi parlarne prima con il tuo ex. sarebbe carino e sensibile da parte tua. ma attenzione non devi cercare la sua approvazione oppure cercare che lui sia felice per te. Cerca di recuperare una piacevole confidenza che potrebbe farvi essere amici. Poi comunque sia andata vai dal tuo amore e digliele tutte ma proprio tutte (le cose belle intendo) e aspetta che lui ti risponda...speriamo positivamente.
comunque sai quante storie ci sono dove uomini si sono messi ad esempio con la sorella della moglie (pensa l'imbarazzo dei suoceri) epppure nessuno è morto per questo.
Un abbraccio forte anche a te.

ciao nora, io e te non ci conosciamo ma però ti voglio raccontare la mia storia.
io mi chiamo A. e ho quasi 17 anni, mi piace una ragazza che conosco da quando ero bambino, lei ha 15 anni e mi piace moltissimo, la vedo tutte le mattine alla fermata della corriera e certe volte anche il pomeriggio quando esce, noi siamo vicini di casa ma però è gia fidanzata con uno di vent'anni il problema e che non so come dichiararmi mi puoi aiutare? ciao ale
Solitamente io spingo a dichiararsi ma in questo caso se lei è innamorata del suo lui, non so se sia necesario farlo. Sai se lei fosse una tua amica ti spingerei a chiarirti ma dalla lettera non mi sembra che sia così per cui prova a distrarti e a "puntare" qualcun'altra :-))))

ho un amico da piu di dieci anni, colui che sa tutto di me..... me ne sono innamorata e anche lui forse.... o almeno questo è quello che fa trasparire a volte... il problema è che va e viene come una tempesta nel senso che per qualche girono è capace di farmi sentire l'unico suo pensiero dicendomi: mi sei entrata in testa, sei bellissima dentro e fuori, quando ti vedo mi viene una cosa dentro che non so spiegare, e poi fa il geloso e pretende che di qualsiasi cosa stiamo parlando io lo guardi sempre negli occhi. E poi il giorno dopo o la settimana dopo se ne esce dicendo: io nn sono un buon investimento, nn posso stare con te perchè nn riesco a tenere dietro neanche a me stesso, tu sei più intelligente ecc. E' quasi un anno che sta storia va avanti così ed io nn capsico se lo devo aspettare oppure no visto che quando gli chiedo spiegazioni lui mi dice che nn lo sa e che ha la nebbia dentro.... Di una cosa sono sicura....è sincero in tutte le cose che mi dice ma io voglio avere il cuore in pace in un modo o nell'altro. Nel male o nel bene.... Grazie Erika
...e allora fai tu la tua scelta.
Ma scusa, cosa significa però avere il cuore in pace? io non credo che se tu decidessi di non aspettarlo più, staresti in pace.
Tu lo ami e lui ti ama, e allora goditi tutto ciò che di buono ti sa dare.
Lasciagli anche dire che lui non è l'uomo per te, lascialo andare, tornare, dirti ti amo, stare per i fatti suoi, stare accanto a te. Quando siete insieme non aprire mai l'argomento "sei mio?" "stiamo insieme per sempre?" Anzi ridi con lui, scherza, prendetevi in giro e godetevi i baci, il sesso, le belle parole e lo "stare insieme" quello fisico, spirituale e non mentale...questo è amore!
PS: A torto, noi donne cerchiamo quella conferma nella frase "siamo una coppia" "siamo insieme" per essere sicure che lui ci ami. Non è così, fidiamoci del loro meraviglioso modo di amarci così "discontinuo" ma intenso, leggero e spesso molto romantico.
ciao Nora

sono disperato, se potete aiutatemi!
Ho 34 anni e sono sposato da 6 anni con una donna che adoro più della mia stessa vita ed abbiamo due figli di 5 e 1 anno e mezzo che adoriamo entrambi.
Mia moglie ha deciso di lasciarmi e vuole il divorzio. In passato avevamo avuto delle crisi ma sempre risolte (lo testimonia la nascita del nostro secondo figlio). Il problema è che io ero musone e la trattavo male, avevo degli scatti di ira sia con lei che con i bambini.
Il problema era, ma non me ne rendevo conto, che ho dei problemi personali di rabbia irrisolta, paure varie ed angoscia di vivere. Adesso sono in cura da uno specialista per risolverli.
Mia moglie dice che è troppo tardi e che dovevo dirle che avevo questi problemi (ma se non me ne rendevo conto?) e che ha troppo sofferto per perdonare.
Dice che si è resa conto di tante cose e che non mi ama più (ma mi vuole "solo" bene). Inoltre alcuni mesi fa è entrata in collegamento su una chat con un tizio che ha poi visto, e vede, di nascosto. Non mi ha mai detto niente. Io l'ho scoperto e lei si è maggiormente infuriata.
Lui le riempe la testa di sciocchezze del tipo che la controllo, ecc. Io ero preoccupato per lei e mi sono informato per vedere chi era (visto che lei mi ha detto di non conoscerlo, mentendomi), tutto qui.
Purtroppo lei sembra decisa ed io sono uscito di casa però la amo da morire e stare anche un giorno senza vedere lei ed i bambini mi sta uccidendo.
Cosa posso fare?
Grazie per un eventuale aiuto.
padre distrutto
Scusa ma ho notato che ti sei firmato "padre distrutto"... e perchè non "marito distrutto"?
Magari la tua paura è quella di allontanarti dai figli e se è così basta che tu sia un buon padre sempre e vedrai che tu i figli non li perdi. Ci sono tanti padri "assenti" che te li trovi accanto ai figli (inutilmente) ogni giorno, nella stessa casa. Dalle cose che mi scrivi non mi sembra neanche che tua moglie voglia allontanarti da loro. Attento però a non assillarla con la tua angoscia poichè se mai dovessi dimostrare altri atteggiamenti irosi lei potrebbe sì pensare che sia meglio che tu non frequenti più i vostri figli. Comunque fin'ora mi pare di capire che lei è soltanto non più innamorata e che lo sia di un altro oppure che la situazione stia così perchè tu in passato sei stato aggressivo, adesso non importa e non fa la differenza.
Lascia che le cose vadano nel verso loro e non trattenere chi non vuole restare. baci Nora

Ciao Eleonora sono "---" un ragazzo di "--" anni. Io mi ritengo un caso disperato. l'estate scorsa ho conosciuto un ragazza, bellissima di nome ---------, ha la mia stessa età, abita in una città abbastanza vicina alla mia. non molto spesso la riesco a vedere, se non in estate che viene in vacanza nel mio paese; ma comunque la sento ogni giorno tramite telefono e sms. cerco sempre di inviargli sms carini, riempendola di complimenti, e dicendo sempre di volerle bene. anche lei alla fine di ogni sms mi scrive "tvtb". ma la mia più grossa preoccupazione, è quella che lei magari mi fraintendesse, pensando che io voglia diventare il suo migliore amico e nientaltro... ma non è così, il mio sentimento verso di lei, e ben un'altro e vorrei cercare di farglielo capire al più presto, fino che non sia troppo tardi, penso che tu abbia capito perchè. ma vorrei dirglielo in modo un pò discreto, sai se magari lei già mi considera solo un amico, non vorrei che ne io ne lei ne soffriamo molto...
ti prego di darmi una soluzione al più presto...
sono DISPERATAMENTE INNAMORATO DI LEI !!!
Credo in te e nelle tue capacità, ti prego aiutami...
L'unica capacità che mi riconosco in questo momento , per risponderti è quella di essere chiara e decisa: "devi dirglielo!". La paura di soffrire ammazza la bellezza di gioire....non ha senso! Non credi?
baci nora

ciao!
sono capitata per caso su questo sito e ho visto che molte persone ti scrivono per vari problemi.
Vorrei sapere se la storia che ho con S. nato a genova il 15/09/1959 avrà un seguito o se finirà o se nella sua vita c'è un'altra persona.
I miei dati sono: R. nata a torino il 26/06/1972
ciao e a presto
Sicura di aver individuato la rubrica giusta? Mi divertirebbe il fatto di poter indovinare il tuo futuro...ma preferisco lasciare a te tutto il divertimento nel viverti il tuo presente.
bacioni Nora

Ciao cara Eleonora !
Mi chiamo A., sono un ragazzo Portoghese di Lisbona, 21 anni ! Perciò ti chiedo scusa se il mio italiano non è (ancora) perfetto, anche se è anche una lingua latina ! Sono un Interactive Media Developer, E non ho nessuno problema in dirti la mia vita !
Allora, io mi trovo in una situazione un po’ incasinata, questa è la situazione; sono super innamorato di una ragazza di Belluno, lei una ragazza molto carina, molto speciale, la amo da impazzire, amo il suo modo gentile e dolce di parlare, i suoi capelli, il suo sorriso, la sua voce (mi fa sentire proprio bene), ma soprattutto il suo cuore. Io la amo cosi tanto, che non mi frega niente senza di lei .
Insomma, ovvio che le ho detto quello che aveva in cuore.
Risposta: Mi ha detto che mi voleva tanto bene, che li avevo detto delle cose bellissime e che li aveva colpito, ma che purtroppo questo non era il momento giusto … mi ha detto anche che c’era un’altra persona ma che non era serio, e che non voleva ancora dirmi nulla perché non era giusto, boh cosi…
Allora ti spiego, era natale stava tornando a Portogallo e non volevo andare senza dirli, e poi lei era un po’ incasinata con gli esami universitari !
Quello che vorrei capire, è: con una risposta del genero ho qualche speranza ?
Ok! Lei è anche un po’ più vecchia di me (uno o due anni), ma penso che non c’entra un cazzo ! ( guarda! anche le parolacce ho imparato, tsst tsst tsss bad sign) .
Fino a un po’ di tempo fa, pensavo io che non bisognava di nessuna compagna (cose che io avevo detto a me stesso), ma… dopo dal cielo mi appare questa principessa .
E Poi, se mi chiedi “Come mai qua in Italia ?” - Boh.. “cest la vie”. Sinceramente non so dirti, so soltanto che mi trovo in questa situazione, un giovane straniero senza destino (al meno fino adesso).
Se mi chiedi ancora “pensi di tornare?” – Io te dico Boh (twice)
Potevo dirti tante altre cose, ma credo che basta quello che ti ho detto.
Allora, cosa devo fare? Ciao e grazie
A. “il portoghese”
E che devi fare? Boh! Sì insomma la risposta doveva dartela lei e lo ha fatto, per cui anche a te caro simpatico Portoghese, preparati ad un'altra passione, cercando nell'attesa di procurarti gioia e divertimento.
baci Nora

Cara Nora, ho da quasi un anno una storia molto particolare con un mio compagno di classe. E’ iniziata solo per gioco nulla di serio, ma poi con il tempo io ho iniziato a tenere a lui come non ho mai tenuto a nessuno. Una storia piena di alti e bassi come sempre, e ultimamente sembrava che lui tenesse di più a me, ma ho notato che sta sempre con la mia migliore amica, non mi rivolge la parola non mi manda più sms e non mi fa nemmeno più squilli, insomma è come se non esistessi. Ma la cosa che mi da più fastidio è che ha un rapporto migliore con la mia amica che con me, le parla ci scherza e in lei ho visto un po’ di cascamorta, e la cosa non mi piace. Cosa devo fare? Io credevo mi volesse bene, e invece da un giorno all’altra mi ha praticamente dimenticata, messa da parte e io lo odio.
Rispondete subito vi prego, ho bisogno di un consiglio al più presto. Grazie dell’attenzione.
Mi scuso per il ritardo nella risposta e spero che intanto il tempo passato ti abbia portato a valutare altri aspetti di questa tua storia. Ad esmpio: Hai mica chiesto a lui cosa è successo? Sì, insomma vi sarete detti qualcosa in proposito. D'altronde vi siete frequentati per quasi un anno! L'unica è venire a conoscenza dei sentimenti che lui prova per te. Soltanto così avrai la risposta giusta e potrai consigliare al tuo cuore di scegliere per te... il meglio...sempre!!! baci Nora



PER PUBBLICARE LA TUA MANDAMI UN EMAIL!
info@amoreamore.it

torna in testa alla pagina