la posta di amoreamore.it a cura di Eleonora
I consigli di Eleonora hanno risolto i vostri problemi? Fatecelo sapere!!!

pag.20


November 10, 2003

Cara Nora, il mio ragazzo ed io abbiamo deciso (dopo 4 anni di fidanzamento) di andare a vivere insieme. Stiamo cercando casa ma....che prezzi per la miseria!!! Più cerchiamo e più mi deprimo. Abbiamo due stipendi:lui lavora con contratto a tempo indeterminato (una rarità ormai!) mentre io sono la "regola" di questi tempi e cioé ho una collaborazione coordinata e continuata. Insieme arriviamo a mala pena ai 2000 Euro. Nella nostra città (Roma) è praticamente impossibile comprare qualcosa (se non un monolocale striminzito) per cui abbiamo deciso di andare nei dintorni dove la situazione é più accettabile anche se di poco. Il problema è che pur amando il mio ragazzo, non posso fare a meno di intristirmi per il fatto che ho sempre avuto ragazzi abbastanza danarosi, che avevano già una casa o la possibilità di comprarne una grande. Non sono materialista (dico davvero, non avrei problemi ad ammetterlo) non vesto firmato e non me ne frega del macchinone, ma ci tengo ad avere una casa bella perchè ho sempre dovuto accontentarmi e non ho mai avuto una stanza per me (mio padre è morto che ero piccola e mia madre ha fatto quel che poteva). Mi sono messa in testa che se con i miei ex (tutti bravi ragazzi) è finita è anche perchè io non meritavo la "ricchezza". Ho paura perchè a 31 anni non ho ancora un lavoro stabile e se non ce la facessimo? Se perdessi il lavoro? Quando lo ritrovo un altro? Premetto che sono laureata in lingue ma di questi tempi non conta molto. Grazie per avermi letta. S.

Scusa ma cosa c'entra il tuo desiderio di avere una casa grande con il fatto che il tuo ragazzo non è molto danaroso? L'importante in amore è andare a vivere insieme se poi tu vuoi una bella casa non ti serve allora un fidanzato ma piuttosto un posto di lavoro che ti dia più possibilità economica. Attenzione a fare una scelta di vita così impegnativa, partendo da questi presupposti. Il problema che io vedo non è la casa ma la tua reale voglia di condividere il tuo futuro con questo ragazzo. ciao nora
October 31, 2003
Mi trovo in una situazione alla qualche vorrei sentirmi dare una risposta positiva, lo sai perchè ?? vorrei tanto rinnamorarmi , sono vedova da quasi 4 anni ho 40 anni e ho avuto un rapporto splendido quindi credo molto nell'amore vero. Ora dopo vari corteggiatori e 1 semi storia (finalmente ho incontrato una persona che la seconda volta che mi è solo passata vicina mi sono ventita vibrare come la corda di un violino....dirai !! e allora?? il fatto è che con questa persona faccio solo dello sport, non è un corteggiatore, mi ha dichiarato il primo giorno che le ero simpatica, mi ha regalato del suo tempo in più oltre la lezione, si è proposto, interessato e mi ha aiutato in una vendita, al telefono ( ci siamo sentiti un paio di volte in occasione dell'acquirente) parlava mi raccontava della sua nuova casa, sempre con voce vitale e piena di entusiasmo, spesso sembra che si faccia a gara nel raccontare, è attento al mio aspetto ( quindi osserva ) quando parliamo ci guardiamo negl'occhi... nel linguaggio del corpo ha un'atteggiamento di apertura, mi ha parlato più volte del suo rapporto di coppia sgangherato ... senza vittimismo. E' un a persona piena di vita, simpatico, deciso, tutti ingredienti eccellenti per i miei gusti . Ora, lui non ha mai fatto nulla del tipo.... "cucadores" e neanch'io... il rapporto durante le ore in allenamento, resta sempre tutto sul professionale.. ma allegro con pause dove ci si racconta ,parte della vita e cose successe nella settimana...... Ora mi domando e dico !! che sta succedendo??.... Io ho una grande paura, primo di cadere nel ridicolo, secondo credo che le donne non le manchino è più belle di me,(anche se non sono certo uno scorfano anzi a detta di molti affascinante e particolare) e terzo (cosa molto più importante) non vorrei perdere mai la sua amicizia.... aiuto !! :-) ho sintetizzato il più possibile ..spero di essermi spiegata bene o reso bene la storia !! 1000 grazie :) schiariscimi le idee :)

E secondo te riuscirò a schiarirti le idee? Il fatto per me è assai difficile!
Mentre mi fai capire che ti piacerebbe che... poi sembra che ti senti giudicata se qualcuno possa pensarlo. Insomma tu vuoi avere una storia con questa affascinante persona? E allora meno cervello e più istinto. La paura in questo caso ti è nemica. Perchè dovresti perdere la sua amicizia?
Se con tatto e dolcezza saprai fargli intendere i tuoi sentimenti o almeno il tuo piacere anche se lui non dovesse corrisponderti non credo ti debba poi per forza allontanare. Sì insomma, una cosa sarebbe saltargli addosso tutta sudata un'altra invece sarebbe fargli una dichiarazione sincera e gradevole. Ovviamente senza pretendere nulla in cambio.
Ciao Nora
PS.: Non credo tu avessi un problema così particolare da giustificare il tono delle altre tue e-mail. Cerca di capire un pò più gli altri, magari potrei aver avuto problemi che mi tenessero per forza di cose distante dal mio impegno a rispondere immediatamente.
Credimi, questa rubrica gratuita nasce dalla voglia di sentirsi più vicini a chi non ha altre possibilità di dialogo ed io cerco di starci dietro con la passione di sempre ma non è l'unico impegno che ho. Per cui mi scuso nuovamente con tutti per il ritardo delle mie risposte e spero per te, che tu non mi consideri una poco di buono soltanto per una mancanza simile. Ciao Nora

December 02, 2003
Sono sei mesi ke la mia ex mi ha lasciato per un'altro ed io nn riesco ancora a dimenticarla la testa e' sempre con lei ed un'ansia mi accompagna per tutto il giorno.
come posso fare??
aituo aiuto aiuto aiuto aiuto. sto male.
saluti e. da napoli.

Esci più frequentemente, divertiti ad osservare la gente e intanto pensa quanti tra quelli che incontri possano in quel momento provare quello che provi tu. Ti sentirai meno solo e meno in ansia. Poi però distaccati dal guardare soltanto le cose brutte e vai in giro per feste, mostre d'arte e fai attività fisica. Tra l'altro Napoli è una città così viva! Tutto passa!
baci nora


December 18, 2003
come comportarsi con uno che ha fatto di tutto affinchè fosse mandato a cagare..un'arrogante centrato su se stesso ...lui è un vero stronzo ...di quelli che ti fanno passare da stronza a te, anzi è pienamente convinto che la stronza sia io...l'ultimo sms dove (+come battuta) gli chiedevo "perchè non ti addolcisci un po'?" e la sua risposta "prova a fare meno la stronzina.."
ti assicuro che lo STRONZO è lui... io di conseguenza a certi suoi comportamenti tristissimi, arroganti , che farebbero passare per delle merde tutti ho semplicemente reagito...
di base è il suo carattere e poi perchè fondamentalmente non gliene frega un cazzo...fatto sta che mi sono stufata di fare sempre la prima mossa per riavvicinarci.... quindi sto lasciando perdere...e lui non si fa sentire ...e io tengo duro....ti assicuro che ho cercato di parlarne..ma appartiene al genere maschile testa di cazzo....per cui qualsiasi cosa io dica ..ha sempre ragione lui...
c'è un modo per dare una lezione a una testa di c.? grazie


E perchè mai dovresti punire questa (a tuo giudizio) notevole "testa di ....."?????
Viviti la tua vita senza alimentare sentimenti così negativi ed inutili.
NON SERVE!!!!!!!!
Non coltivare odio perchè altrimenti ti toccherà raccoglierlo.
Baci NORA


15 dicembre 2003
ciao eleonora.
ho bisogno d un consiglio...ok, prima t riassumo la mia "storia"...il mio sogno ormai svanito...
Allora...
...a settembre iniziamo a sentirci. Lui è il migliore amico d un mio amico ke me lo ha presentato a fine giugno.
Per me è stato un colpo d fulmine, dp pochi giorni ero stra-cotta d lui...e quindi decido d lasciare il mio attuale ragazzo ke naturalmente c resta malissimo.
Continua la nostra amicizia molto bella e dolce...io sn quasi convinta d averlo conquistato quando lui m chiede d uscire...e inizia a fare progetti, tipo formare un gruppo musicale cn me, fare un viaggio insieme, e m trova pure un lavoretto x il sabato ke nn abbiamo scuola.
MA: il nostro appuntamento è una grande delusione (credo anche x lui)...a causa della nostra timidezza! Lui il giorno dp parte per una vacanza, e io decido d nn farmi + sentire (credevo d aver perso l'interesse nei suoi confronti)...durante quelle 3 settimane d vacanza c sentiamo poche volte e nn c'è piu' quella magia tra d noi...ma nn m'importa piu' d tanto.
Dp 3 settimane ritorniamo a scuola e io lo rivedo. Sento d nuovo quei brividi e inzio ad innamoramene sul serio. Ne parlo col nostro amico in comune, gli chiedo se m. nn sa niente o se fa finta d nn aver capito che m'interessa sul serio.
Lui, l'amico, m spinge a dirgli la verità e cosi' 3 settimane fa, dp ben tre mesi, gli dichiaro ke m manca e ke ho scoperto d provare qualcosa x lui...lui è sorpreso e m dice d sentirsi ONORATO...
ma: mi dice d aver vissuto un'esperienza molto brutta e ke in questo momento nn vuole legarsi.
Naturalmente c sn rimasta malissimo...x quasi un mese m ha illusa cn le sue parole...e adesso nn ne vuole + sapere...mi evita a scuola...
ho sofferto tantissimo x questa cosa...ho passato le notti a rileggere le sue parole...a guardarlo...ma niente...
la settimana scorsa avevo deciso d scrivergli una lettera dove gli avrei detto d voler SOLO la sua amicizia...ma poi...ne parlo cn una sua amica ke m rivela il suo problema...cioè il motivo x cui nn vuole legarsi a nessuno...poco tempo fa è morta la sua ragazza!
ragazzi nn sapete cm m sn sentita...cm una scema...insensibile...nn sapevo nulla, se no nn gli avrei MAI dichiarato il mio amore...
bhe adesso m sembra tutto + chiaro...forse s era attaccato a me x dimenticarla...
pero' io soffro ancora...e quando lo vedo vorrei morire x amore...vorrei morire x lui...per un suo sorriso...vorrei renderlo felice...ma lui nn vuole nemmeno la mia amicizia.
capisco che s sia allontanato xchè sa che lo amo, ma io nn voglio perderlo...e invece...
nn ce la faccio +...c.


Ma come hai il coraggio di dire che moriresti per lui, quando nella tua stessa lettera si parla del fatto che è morta una ragazza? Ma allora, se non c'è un minimo di sensibilità verso la morte ed ogni limite umano non ci sarà mai facilmente il piacere di condividere la bellezza dell'amore e della vita.
Ci sono mille modi per esprimere amore e ce ne sono altrettanti di amare. Ma tu riesci a capire quanto la morte di questa ragazza possa averlo sconvolto? E poi parli di voglia di morire per un amore? Mi dispiace vorrei poterti scrivere parole diverse ma dinanzi ad una così evidente insensibilità (che è il male di questo mondo) non so dirti altro. Rifletti bene sui tuoi sentimenti e sulle tue parole.

December 30, 2003
Cara Eleonora, mi piace molto leggere le tue risposte.
Ecco il mio problema. Ho 31 anni, da 4 sto con un ragazzo dolce e buono. Il problema è che non c'è molta intesa sessuale. A volte fare l'amore con lui mi piace (anche se non è esaltantissimo) altre (spesso) non ne ho proprio voglia. Il fatto è che è piuttosto goffo nei suoi tentativi di essere virile e invece di eccitarmi mi fa sorridere. E'tenerissimo e vorrei fargli capire cosa mi piace ma, mi dico, se non l'ha capito dopo 4 anni forse non c'è spazio per noi come coppia?! Inoltre è sempre molto presente, forse troppo. Per ragioni economiche vivo ancora con mia madre (anche se spero presto di raggiungere
la somma che mi serve per l'anticipo di una casa) e lui viene tutte le sere. Non che mi dispiaccia ma alla fine facciamo sempre le stesse cose:divano+tv (che depre!). Ma davvero ultimamente non mi va più di uscire:siamo sempre io e lui, lui e io. Ci siamo chiusi troppo, secondo me, ma nessuno dei due è bravo nei rapporti sociali. Domani è l'ultimo dell'anno e non abbiamo uno straccio di amico simpatico con cui passarlo. A 31 anni non so come farmi nuovi amici, ti rendi conto? Anzi,a volte penso sia proprio
impossibile in una città così enorme come quella in cui ho la sfortuna di vivere.Cosa posso fare per salvare il mio rapporto? Grazie tante. S.

La soluzione al primo "problema" c'è ed è quello che se gli spieghi cosa ti piace e come ti piace fare all'amore (sesso) lui credo potrebbe essere soltanto contento anche perchè daresti la possibilità anche a lui di dirti se c'è qualcosa che magari non ha avuto il coraggio di chiederti. Quando il sesso si fa in due è giusto che ognuno presti attenzione all'altro. Ma siccome il prestare attenzione non è una dote naturale di tutti allora tocca mettersi a "tavolino" e parlarne. Anche dopo quattro anni potrebbe risultare imbarazzante ma forse potreste scoprire un gusto nuovo e più piacevole di fare sesso. Attenzione io non parlo di scoprire perversioni particolari ma soltanto che ognuno di voi provi a fare qualcosa di piacevole e carino per l'altro partendo già dal fatto di prestare attenzione all'argomento. Se vedi che lui ha difficolta a parlarne, intanto prova tu a fare esperimenti piccoli e piacevoli che possano risvegliare in lui una certa curiosità. Ad esempio comincia con fargli un bel massaggio su tutto il corpo non arrivando subito alle zone erogene. Questo serve a coinvolgere poi tutto il corpo nel fare l'amore e non solo quella parte lì come sono abituati molti uomini. Sorprendilo col fargli scoprire che esiste un modo molto più diffuso di provare piacere.
Credo che se riuscirete in questo intento, la noia non dovrebbe più essere un problema. Tante coppie sono tali soltanto perchè sanno con chi passare la notte di capodanno ma poi non sanno come baciarsi così finiscono sul divano davanti alla tv proprio come voi.
Per conoscere gente organizzatevi un viaggetto in un posto dove si sa che è possibile incontrare altre persone, e non siate timidi il mondo vi aspetta.
baci Nora




PER PUBBLICARE LA TUA MANDAMI UN EMAIL!
info@amoreamore.it

torna in testa alla pagina