la posta di amoreamore.it a cura di Eleonora
I consigli di Eleonora hanno risolto i vostri problemi? Fatecelo sapere!!!

 

pag.25




Ciao Elena,
sono una ragazza di 26 anni che nella vita un sacco di problemi, uno il + drammatico quando ero piccola. E a causa di questo problema non ho mai avuto un rapporto con un ragazzo se non per sola e pura amicizia.
Ammetto che la cosa non mi è pesata + di tanto, solo che adesso mi trovo stra persa per un ragazzo e non so come affrontare la questione del primo bacio!!!! Già una volta ci siamo visti e per il mio "o mio dio non ho mai baciato, se lo sa scappa!" ho rovinato tutto.
Ho provato ad informarmi un pò sull'argomento, ma gira e rigira tutti dicono sempre la stessa cosa "si te stessa" o "avvolgete il vostro lui con un tutto il vostro corpo" come se fosse un involtino, ci manca solo la frase "poi mettete in forno a 120° e lasciatelo cuocere". Io vorrei sapere, per dirla meglio, la "posizione" delle labbra, la lingue eccetera!!!!!!!!
So che è una richiesta strana da una ragazza di 26 anni però è una richiesta, giusto?!?!?!?!?!?!?!??!?
Mi potresti aiutare?!?!?!
Il mio nome è Eleonora ma siccome sono gentile rispondo lo stesso :-))))
I baci cosidetti "in bocca" possono avere mille varianti. Ma siccome io ritengo il bacio un "mezzo" bellissimo per dichiarare il proprio amore, non mi soffermerò sulle tecniche rotatorie e ondulatorie della lingua o su quanto va aperta la bocca (anche perchè non credo ci sia una regola per tutti) ma piuttosto su quella profonda sensazione che dovresti provare.
Già! Perchè il bacio più bello è quello dove il contatto tra le due persone si avverte fino a perderne la percezione fisica.
Se mentre baci senti ancora la lingua sua come un corpo estraneo nella tua bocca... non ancora ci siamo. Bisogna arrivare a non sentire più l' "oggetto" localizzato ma la sensazione di piacere che si estende in tutto il corpo. A me piacciono i baci morbidi, perchè le parti si combaciano meglio fino a confondersi. Così succede anche per l'amore fisico. Se si rimane nel proprio corpo e si avverte distintamente il corpo dell'altro non si prova quel meraviglioso senso di unione che può legare realmente due amanti.
E' importante dire che non sempre subito ci si trova a baciare nello stesso "modo" del proprio partner, ma col tempo e con la pratica ci si uniforma. Tra quei pochi uomini che ho baciato, mi è capitato di baciare uno dalla lingua durissima, uno con un'apertura di bocca che quasi quasi ci finivo dentro tutta e prima di riuscire a "confondermi" con loro ce ne sono voluti di baci!!!
Spero che le mie parole ti possano aiutare...ma spero di più che tu ti goda il tuo primo meraviglioso bacio, senza darti troppo pensiero.
PS: occhi chiusi mi raccomando e per la cottura direi almeno di riscaldare a 250°!
Baci (sulla guancia) Nora


Ciao Eleonora,
che lavoraccio combattere con i disperati! Be dai cerco di buttarla un po' sul ridere... Sono D. ho 38 anni lavoro da 4 anni come dipendente in una società. Da quando è arrivata una nuova collega (3 anni fa), ho sempre cercato di evitarla perché mi piaceva troppo, era fidanzata, ha 13 anni meno di me, corrisponde al modello di donna che già altre volte mi ha fatto perdere la testa e ci lavoro insieme tutti i giorni! Basta o vuoi altre scuse? Lei mi abbraccia ed è affettuosa con me, è da quando mi ha guardato profondamente negli occhi dicendomi "capita anche a te che dopo aver guardato una persona profondamente negli occhi non noti più il suo viso ma vedi qualcosa al di là?" ho avuto un colpo al cuore è mi sono cotto e arrostito completamente, come se mi fosse entrata letteralmente dentro. Non ho dormito per un po' pensando ovviamente a Lei, poi non ho resistito: sono andato dallo psicoterapeuta, ho preso antidepressivi e gli ho rivelato che mi ero innamorato di Lei come un 16enne. Lei si è dispiaciuta di non provare le stesse cose è dice di provare per me solo un "bene" di amicizia. Ho pensato che era meglio metterci una pietra sopra, cercando di pensare ad altro. Ora è passato oltre un anno, Lei si è lasciata con il (primo ed unico) ragazzo con cui stava da oltre 10 anni e dopo ulteriori notti insonni è sofferenze atroci di repressione esponenziale, Lei mi ha trovato a dormire sul tavolo dell'ufficio dopo aver passato una notte da vagabondo. Gli ho di nuovo confidato tutta la passione, amore e tenerezza che provo per Lei, cercando di non farla sentire colpevole di non essere ricambiato. Lei ha molto sofferto con il suo ragazzo ed è molto insicura, conscia della sua bellezza ma non della sua stupenda dolcezza, innocenza, ingenuità e compassione. In risposta ai miei sms ha mandato il presente: "sei dolcissimo ma sai come la penso! Buona notte e sogni d'oro!". Ora razionalmente dovrei mollare l'osso, (attualmente Lei ha 25 anni), ma cuore, occhio, sangue, cucuzza e pipo (quest'ultimo si sveglia al solo quardarla, figuriamoci quando sta entro i 3mt. di distanza...) non ne vogliono sapere: a loro piace solo questa donna sulla faccia della terra. Mi sentirei pronto ad evaporare nell'aria scomparendo, (l'avevo detto che era pericolosa per me!). Ora sto cercando di amare qualcos'altro della vita, ma il virus è in circolo è sarei pronto a scrivergli e-mail sotto falso nome (ed altro...) solo per dirgli quanto mi fa sognare e quindi poter frugare fra le sue risposte. Hhhha! l'era dell'amore virtuale, mi sento G. senza terra e non riesco a fermare la "creatività" che mi ha generato. Hai per caso un anti-virus??
Grazie di cuore. Sono fuori come un balcone vero?
Come un balcone no,...una terrazza sul mare? :-))) (provo anch'io a buttarla sul ridere!)
Due cose mi hanno impressionato della tua lettera:
La prima, è che sei andato dallo psicologo e hai preso degli antidepressivi prima ancora che lei ti dicesse di no! Perchè?
Se tu ti presenti ad una persona e lasci che lei legga in te paure, dubbi e angosce è probabile che questa sfugga ma ancora di più se tu stesso ti consideri un malato cronico. Ed io non credo che tu lo sia. Le emozioni "sconquassanti", che ti provoca una passione, non sono sempre da frenare e tantomeno con gli antidepressivi. Tu mi sembri tutto tranne che depresso!!!
Salvo il fatto che puoi non piacerle, forse lei è semplicemente spaventata dal modo in cui ti vivi questo sentimento. Lei ha davanti a sé non una persona emozionata (come sarebbe giusto che fosse) ma una persona visibilmente ed esageratamente scossa e questo può farle paura. Farti vedere, come un barbone che ha bisogno disperato di cibo, non è il massimo della sensualità. Non farebbe scattare in nessuno la scintilla dell'amore. Per cui, se riesci, mettiti in sesto e cancella l'idea subdola del bisogno morboso di un amore.
La seconda, è che pare tu abbia un'idea di donna da amare, ragion per cui, lasciamelo dire, sembra che tu non stia amando quella donna che ti sta di fronte ma l'idea di quella donna.
Ti piace quello che lei rappresenta o quello che lei è? E lei, oltre ad essere bella, com'é? Quanto la conosci realmente?
Dai retta a me, facciamo finta che non è accaduto niente e, una volta che ti sei "rilassato", cerca un approccio diverso, più sereno e vivi giorno per giorno...anzi, ora per ora!
Bacioni Nora

MI CHIAMO O. E HO 14 ANNI. HO IL RAGAZZO CHE HA 19 ANNI E HA MOLTA
ESPERIENZA SESSUALE. NOI DUE VORREMMO FARLO (IO PIù DI LUI) PERò PER ME
SAREBBE LA PRIMA VOLTA E HO UNA VOGLIA TREMENDA PERò ANCHE UNA PAURA
TREMENDA DI RESTARE INCINTA. VORREI DA LEI DEI CONSIGLI PER FARE SESSO
SICURO E MOLTO PIACEVOLE. LA PREGO DI RISPONDERMI AL PIù
PRESTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Per il sesso sicuro, puoi consultare una ginecologa. Ci sono i consultori presso i quali puoi trovare professionisti, esperti del settore, che ti sapranno senz'altro dire.
Comunque sia se hai vergogna e se non hai un'amica che può accompagnarti, esiste il preservativo che mi pare sia il mezzo più diffuso e anche molto sicuro (la percentuale di bucare il preservativo è bassissima... diciamo che se capita è sfiga cosmica).
Per il sesso piacevole, direi che quasi mai la prima volta risulta essere bellissima. Ovviamente! Si è in tale tensione emotiva, dovuta a svariate cose, che l'irrigidimento del corpo non permette di provare subito il piacere dell'orgasmo.
L'importante è che tu dica al tuo partner cosa ti piace e cosa no. Non è necessario fare tutto in una volta per cui ci si può anche fermare e magari si riprova domani. Ascolta e segui il piacere e chiedi al tuo lui di fare lo stesso.
PS: C'è una percentuale di donne che è sprovvista d'imene (che è quella membrana da "sorpassare" la prima volta (da qui il concetto di verginità!)) per cui può anche non essere doloroso fisicamente.
Fondamentale farlo in un posto dove si sa che non arrivi nessuno all'improvviso... la mia paura più grande fu che mia nonna decidesse di salire su in cameretta....
Baci baci Nora

Ho 26 anni e da nove anni sto insieme ad un ragazzo..nove anni volati via come un soffio..
all'inizio la strada e' stata molto in salita, eravamo giovani ed i miei si sono imposti in tutti i modi.. ma lui era il mio' sogno' ed io il suo, come si puo' abbandonare un sogno ?
Abbiamo affrontato tanti problemi insieme.. l'ultimo pero' mi ha lasciato un segno che rimarra' impresso per sempre dentro me.. La scorsa primavera ho scoperto di aspettare un bambino, e' stato come un lampo che ci ha illuminato il cielo.. abbiamo iniziato a cercare casa.. ci siamo sentiti vicini come non lo eravamo mai stati ed ero sicura che questo 'dono' che ci era arrivato
avrebbe fatto 'decollare' la nostra storia .. la nostra vita insieme.
E' durata poco la magia.. appena 2 mesi.. ho perso il mio bambino.
Cercavo un perche'.. ma non mi interessavano le risposte dei dottori...
Lui mi e' stato vicino ma forse non come avrei voluto.... volevo fare una vacanza .. una vacanza sola con lui subito dopo per ritrovare un po' di quella serenita' che ci era stata tolta.. ma lui aveva cose piu'importanti.. il lavoro ed aspettare che altri amici avessero le vacanze per andare insieme a loro...tutto era ricominciato come prima..
Mi sono guardata intorno ed ho cercato disperatamente qualcosa alla quale potermi aggrappare per rialzarmi.
Ho trovato negli occhi di un amico conosciuto da pochi mesi una 'prepotente' voglia di vivere, ridere, scherzare e gioire per ogni cosa..sempre e comunque! E' stato il mio sole in un inverno troppo freddo..
Lui non sa della cosa che mi e' accaduta... sembra incredibile ma mi ha aiutato piu' di ogni altro che lo conosceva' sole essendo 'se stesso'!
Adesso mi ritrovo qui.. confusa come non lo sono mai stata.. divisa a meta'... il mio 'amico' passeggia continuamente nei miei pensieri... mi ha fatto capire che gli piaccio..
9 anni di strada con il proprio ragazzo... si possono abbandonare per seguire quella luce che mi ha 'abbagliato'? S.
Già, nove anni! Nove anni filati lisci fino a che...
La tua esperienza può averti segnato fino a farti dare un valore diverso alle cose. Ed è normale. Per cui adesso sei comunque diversa dalla ragazza di prima. Ciò non significa che dopo un esperienza del genere si rompino i rapporti (in alcuni casi si saldano addirittura) ma il fatto è che stai crescendo, andando avanti, la tua vita procede aldilà di tutto e così sarà per sempre. Le esperienze da vivere sono molteplici e inevitabilmente possono cambiarci in mille modi. Brutte o belle che siano... è la magia della vita...quella che noi non possiamo, per fortuna, gestirci!
Così come capita ad altri, forse non sei semplicemente più innamorata del tuo lui, punto e basta.
Considera i tuoi sentimenti, senza mettere in ballo altro. Magari, prima di mandare tutto all'aria, verifica che la tua non sia una reazione di vendetta (ma io questo no lo credo) al fatto che il tuo lui ha agito in un modo che non ti è piaciuto rispetto ai fatti avvenuti, e poi sentiti libera di amare chi vuoi.
Il fatto che il nuovo lui non sappia della tua esperienza mi fa credere che tu abbia giustamente elaborato il tuo dolore con te stessa. E forse questo mi fa pensare che tu non cerchi altre braccia per proteggerti ma piuttosto per sentire amore.
Tanti baci Nora

Ciao, sono M. All'inizo dell'estate un'amica di una ragazza che mi piaceva già da tempo disse ad una mia amica che quella ragazza mi voleva conoscere. Così abbiamo iniziato ad usicre e tutto andava bene. Siamo praticamente uguali. Lei, che è una bellissima ragazza, mi diceva però che era molto scettica sull'amore perchè in passato aveva avuto solo delusioni e qundo le dicevo che le volevo bene non mi credeva. Dopo dieci giorni da quando l'ho conosciuta mi telefona e mi dice che non si può fidare di me anche se le piacevo e nessuno fino a quel momento l'aveva trattata come bene come me. Per tutta l'estate ho cercato di riavvicinarmi a lei inutilmente. Diceva che era un suo periodo in cui voleva stare sola e non riguardava me. Poi in seguito mi continuava a ripetere che non voleva stare con me e che non sono il suo tipo. Io però ne sono innamoratissimo. Io le ho sempre detto che se doveva dirmi una cosa del tipo che stava con un altro poteva tranquillamente dirmelo. I miei amici dicono che è una troia ma io non voglio crederci. Tra 2 giorni la rivedrò a scuola e non so come comportarmi. Ti prego aiutami. Cosa posso fare?
Probabilmente l'avrai già incontrata (sono in un ritardo mostruoso nella risposta) e spero che non ti sia successo niente di fastidioso.
Comunque sia, ripeto anche a te: se uno vuole stare insieme a qualcun'altro non mette paletti di nessun tipo... a me sembra che lei non sia proprio interessata per cui...
Se invece tornando dalle vacanze e rivedendoti ha provato emozioni piacevoli nei tuoi confronti e di cui tu adesso sei a conoscenza ti prego di farmelo sapere.
baci Nora
Ps (da leggere in modo ironico!) Ma noi donne non eravamo sempre chiare nel dichiararci non interessate? Che lezione sorelle! C'è qualcuna tra noi che usa i modi tipici maschili per mollare!?!! Oh no!


ciao eleonora ....sono innamorata di un raga che prima mi ha baciata (varie volte) e poi ha detto alle mie amiche che io x lui non ero mai stata nulla.....abbiamo litigato adesso ...lui cerca di parlarmi ma ogni volta finiamo x litigare.....ho paura....eppure ci ho creduto...help!!!!???!stellina
Dolce stellina, tu no sai quanto in questi casi l'intervento delle amiche possa rovinare tutto.
Non ascoltare nient'altro che le tue sensazioni! Baci Nora


ciao e' la prima volta che ti scrivo...e spero in un tuo consiglio. Ho concluso da una settimana una storia d'amore durata 5 anni...e' finita un po' perche' mi stava opprimendo un po' perche' mi sono presa una bella cotta per 1 altro tipo....sono gia' uscita con lui...e sembra la persona ideale..alla fine mi sono incastrta un altra volta e ci sono insieme....adesso come faccio? nel senso, e' giusto finire una storia e aprire subito una nuova? da un lato sono felicissima dall'altro mi sento un po' una...nei confronti del mio ex...grazie ciao s.
L'amore deve seguire l'amore. Il tuo ex, proprio perchè è ex, non c'entra più! Vivitela!

Ciao sn m. da P. e ho 27 anni,
ho convissuto per un bel po cn una ragazza di un paese qui' vicino,e a dir poco mi ha sconvolto la vita.Perche??
abbiamo vissuto insieme 2 anni e tutto andava bene, fino a quando nn mi rendessi conto che era una vipera!andava in giro a raccontare tutti i nostri cavoli,e di continuo ad ogni minima lite scappava dalla sua famiglia che si trova a M..
una bella mattinata decise di andare al suo paese a far visita ai suoi parenti...da quel giorno purtroppo sn cambiate molte cose ovvero c siamo lasciati.....
ho provato a fargli una sorpresa andadola a trovare alle sette del mattino ma lei era diversa!!!
mentre parlavamo c'era sempre davanti sua madre e, nel bel mezzo della discussione si intromise ricordo....dicendo "ascolta con te la barca e' partita rotta sai perche'??? -risposi di no e lei mi disse che era perche' la mia famiglia e' separata "la rabbia comincio' a salire e.....risposi male a questa sua critica.....vi lascio immagginare........poi uscimmo cn lei e lei era totalmente diversa....nn voleva darmi la mano...nn voleva essere abbracciato abbiamo fatto sesso ma.....nascosti e su una collinetta poi dopo le sue continue frasi del tipo sono confusa, non lo so etc etc prima che io tornassi a p. mi disse che era finita!!!
Orgoglioso tornai a P. cn un dolore immenso.....vi lascio ancora immagginare........
la richiamai e lei mi disse che nn mi amava piu' e di nn disturbarla piu' con telefonate o altro.....
adesso io ....sto malissimo ma ho staccato i miei telefoni....voi cosa mi consigliate per sopprimee questa sofferenza???
Ricercarti gioie di tipo diverso da quelle che può darti l'amore. Anche piccole purchè interamente piacevoli. Non ti parlo di andare in discoteca poichè non credo che sia l'ideale per avere sensazioni piacevoli (salvo la musica, ma quella puoi ascoltarla altrove) oppure di giocare a calcetto se non è una cosa che ti piace ma piuttosto di riscoprire quali sono le cose che, appunto, realmente ti piacciono e provare a seguirle, osservarle, approfondirle...
Ho già scritto sui vuoti da colmare, prova a leggere poco più indietro i miei consigli per chi ha voglia di autocurarsi partendo dalle piccole cose. Sarò pazza ma a volte anche uno shampoo ben fatto può essere un buon inizio (se sei calvo, un bel masssaggio)
Baci e stai sicuro che prima o poi tutto passa.

Ciao Eleonora
secondo te è possibile scoprirsi improvvisamente innamorato di una persona di cui non ti è mai importato quasi niente, con cui più di una volta hai pensato di chiudere una relazione, a cui hai sempre dato poca importanza, e la quale invece ti ha sempre riempito di attenzioni e fatto sentire come un principe... solo perchè questa ragazza ha finalmente deciso di mandarti a quel paese (come mi merito) una volta per tutte?
E' possibile sentirsi di schifo e avere voglia di piangere...è possibile che questo sia "vero" amore e che venga fuori quando forse è ormai troppo tardi?
O è solo la mancanza improvvisa di affetto e di qualcuno con cui parlare e essere se stesso, qualcuno che ti ha voluto veramanete bene e non è stata con te solamente per sfizio o per passare il tempo?
Che è stata con te per quello che sei e non per quello che hai o rappresenti, che ti ha tanto accettato nel bene e soprattutto nel male.
Secondo te il "vuoto" e la tristezza che ora provo è amore?
Secondo te vale la pena ora inseguire quella persona sperando che ancora ci sia qualche speranza?
Grazie. G.
Se hai voglia di inseguirla non devi farlo per il dolore che provi ma per il piacere da provare insieme a lei. La differenza è enorme.
Mi spiego (anche se credo di averlo grossomodo già fatto in un'altra risposta data): io non credo che la convinzione di essere innamorati debba passare da sensazioni sgradevoli quali quelle che tu stai provando. Se adesso tu hai la sensazione che lei ti possa piacere devi agire spinto da questo, senza pensare ciò che è stato. Lo so che hai paura che sia soltanto una sensazione legata all'abbandono... ma se non provi non lo sai!! E poi se consideri che nessuno mai sa di chi s'innamorerà prima che gli accada... sarà così anche per te...prima non ti faceva nulla ma adesso come per magia...te ne sei innamorato!!!!
Gambe in spalla e percezioni estese per questa o un'altra bellissima storia d'amore!
baci Nora

ciao sono p ,ho avuto una relazione intensissima con una ragazza durata 5anni precisi infatti il giorno del nostro anniversario mi ha mollato!
parlando con lei mi ha fatto capire che era da circa un'anno che non andava bene (ma io non avevo capito niente) e che con il passare del tempo ogni giorno capiva di amarmi di meno fino al quel fatitico giorno!il problema e che questa ragazza teneva tutto dentro e lei stessa ha ammesso che è colpa sua che il nostro rapporto sia finito! adesso lei continua a ripetermi che per me prova solo una forte amicizia ma non amore, mi manda mess con scritto di essere forte e che lei e sempre presente e posso chiamarla quando voglio,e che lei sta soffrendo sia per la nostra relazione che è finita e sia perchè mi sta facendo soffrire dicendo che era l'ultima cosa che voleva!!!
io gli avevo detto di dimenticarsi il moio numero e di non farsi più sentire, ma puntualmente dopo 4 giorni mi chiama per sentire che facevo e come stavo!
ieri sera lo incontrata gli ho detto che ho capito qual è stato il nostro errore, e che sarà una nuova storia, ma lei mi ha ribadito la stessa storia!
secondo voi come devo comportarmi? che devo fare per riconquistarla?
ciao by p.
Se mai ci dovrà essere una nuova storia tra voi due devi lasciare che quella vecchia, che sta visibilmente crollando, vada giù tutta fino a terra.
Non si costruisce nulla di nuovo, che possa resistere sulle fondamenta marce. Rinnovati, spegnendo il telefonino poichè aspetterei a farla rientrare in scena. Datti tempo, meraviglioso...rilassante... amico tempo.
Riassesta la scenografia ed invitala ad un meraviglioso spettacolo al quale non ha mai partecipato.
baci Nora
PS Non preoccuparti se all'inizio del primo atto lei potrebbe non esserci... hai sempre due biglietti a disposizione!

CARA ELEONORA,
MI CHIAMO G. E HO 25 ANNI.
SONO 3 ANNI CHE LEGGO LA TUA RUBRICA E TI HO ANCHE SCRITTO UN PAIO DI VOLTE, MI PIACE LEGGERE LE DIVERSE OPINIONI, I DIVERSI PUNTI DI VISTA E I DIVERSI MODI DI PORSI DAVANTI A PROBLEMI CHE OGNUNO DI NOI AFFRONTA IN MODO DIVERSO, MI PIACE ANCHE MOLTO LEGGERE LE TUE RISPOSTE: ALLARGANO LA MENTE.
RIMANGO SPESSO STUPEFATTA DAL TUO MODO DI CAPIRE UNA SITUAZIONE IN MODO COSì APPROFONDITO, MA UN ASPETTO DEL TUO "CREDO" PROPRIO NON RIESCO A CONDIVIDERLO: TU DICI SEGUI IL TUO CUORE, VA VERSO LE EMOZIONI, VIVI LE RELAZIONI IN MODO APERTO E OK, SONO D'ACCORDO, MA QUANDO GIUSTIFICHI, APPOGGI O CONSOLI UN TRADIMENTO NON LO CONDIVIDO AFFATTO.
DAVVERO CREDI CHE INVECE CHE CONTINUARE AD AMARE IL PROPRIO COMPAGNO E LOTTARE PER DIFENDERE IL RAPPORTO IN CUI TANTO SI E' INVESTITO E IN CUI SI E' TANTO CREDUTO SIA INUTILE SE CI SI STA INNAMORANDO DI UN'ALTRA PERSONA?SEGUI LA PASSIONE DICI TU, MA COME? TI ANDREBBE BENE CHE UNA 24ENNE MINASSE IL TUO RAPPORTO CONIUGALE PERCHE' TUO MARITO DEVE "SEGUIRE LA PASSIONE"? IO LOTTEREI INVECE CON LE UNGHIE E COI DENTI PER TENERMI IL MIO UOMO E CREDO MOLTO NEL LEGAME DEL MATRIMONIO (UNA PROMESSA SOLENNE) E CREDO QUINDI SIA MOLTO IMPORTANTE CERCARE DI FARE TUTTO IL POSSIBILE PER SALVARLO E ARRENDERSI, SECONDO ME, E' CONSENTITO SOLO DOPO CHE DAVVERO LE SI HA PROVATE TUTTE.
SONO TRADIZIONALISTA E CONSERVATRICE E' VERO, MA CI CREDO.
UN BACIO DA R.
Ciao! Mi piace questa tua lettera e proverò a risponderti cercando di spiegare un concetto a me molto caro, in quanto credo mi abbia permesso di costruire fino ad adesso un rapporto d'amore che, ancora dopo 9 anni, mi dà una goduria pazzesca viverlo.
Comincio col dire che: in amore non c'é mio e non c'é tuo! Ognuno resta "essere singolo", che si incontra e si amalgama, là dove prova piacere, con un altro "essere singolo", ed è assurdo pensare che si diventi proprietà l'uno dell'altro.
Il "mio uomo" (già il modo di dire non mi piace!), è mio nel momento in cui ha piacere a stare con me. Per cui se poi la storia finisce (che io sono ancora innamorata), io resto attaccata alla persona sentimentalmente ma non posso più aggrapparmi ad una "unione" che è caduta, deteriorata.
In amore, credimi, faccio di tutto, tutti i giorni, perché lui mi resti naturalmente accanto, portando gioia, fervore, passione, dolcezza e risate alla nostra storia. E' questo il modo che conosco per tenere accanto a me una persona e l'ho sviluppata nel tempo e attraverso la stessa esperienza d'amore. Ora ne sono consapevole e tutto avviene con spontaneità ma ci ho lavorato!
Ciò che mi lega a lui è amore. E non è solo un amore spontaneo, cosidetto passionale, (quello che non ti spieghi il perchè...) ma è un amore costruito giorno per giorno, plasmato con il dialogo, la presenza, la complicità e la voglia reciproca di stare insieme.
Ma ahimè, può capitare che un giorno qualcosa vada storto! Una scappatella? Un bieco tradimento? Un dubbio? Che sarà?
Non mi interessa!
Ciò che mi interessa è che lui se mi resta accanto è perchè mi ama e gli piace essere amato da me ma se lui non volesse più...Dimmi! perché mai non dovrei (continuando ad amarlo), lasciargli vivere la sua vita e le sue emozioni lontano da me? Sai, non ho bisogno di fantasticare poi così tanto per pensare a cosa succederebbe se.... visto che, appena l'anno scorso mi è capitato.
Bene! Cosa fare? Giuro che ho fatto e detto tutto quanto credevo fosse possibile ma non perchè lui restasse accanto a me perforza, ma piuttosto perchè lui continuasse a percepire la nostra storia come magnifica... ma la situazione è precipitata comunque aldilà di ogni mia mossa. Pareva proprio che fosse finita. Disperazione, pianti e quant'altro!
Ma mai, giuro mai (e ne sono contentissima) ho perso la convinzione che ciò che avevamo costruito fino ad allora (in termini d'amore) avesse un valore tanto enorme da rendermi comunque una persona fortunata.
Il fatto di essere stata amata fino ad allora mi rendeva comunque forte. Certo che desideravo lui più di ogni altra cosa, per continuare ad amarlo, ed il pensiero che potesse abbracciare un'altra mi faceva malissimo, ma io ero io... da sola... ma comunque capace di continuare a vivere la mia vita, aldilà di lui.
E' adesso ho la certezza che nulla di ciò che è stato viene mai cancellato (e soprattutto la condivisione di un figlio).
Ora che tutto è rientrato sono ancora più convinta che c'è una bella differenza tra l'unirsi ad un uomo e il confondersi con esso. Ecco io e mio marito siamo uniti, (e direi molto!) ma vivaIddio manteniamo il nostro essere unici. E cio che ci lega è un meraviglioso sentimento d'amore ed una passione reciproca che vogliamo viverci insieme... finchè durerà!
Dimmi se questo non è credere nel matrimonio!
Grazie per il bacio che ricambio, Nora

Rispondo alla ragazza che mi ha chiesto di pubblicare soltanto la mia risposta, visto che il suo ragazzo conosce il sito e potrebbe riconoscerla. Preciso che in questo caso l'ho fatto perchè i fatti raccontati portavano particolari realmente riconoscibili ma sapete già che questa rubrica esiste e resiste proprio perchè è fatta così. C'è bisogno di leggere anche le storie degli altri per riconoscersi, per confrontarsi e anche per migliorarsi magari. Per cui non chiedetemi più di non pubblicare anche la vostra email, grazie!

Qualsiasi storia d'amore tu abbia voglia di frequentare, ricorda che deve corrispondere esattamente a quello che senti nel tuo cuore. Appena cerchi di metterci la testa non sei in grado di fare delle scelte passionali, che, tra l'altro, sono quelle che funzionano di più!
baci Nora
PS Se ancora non hai "l'uomo giusto" (così come lo chiami tu) io non parlerei già di figli.
PS comunque" l'uomo giusto" non esiste così come "la donna giusta" non esiste. Esiste il modo giusto per amare un'altro essere umano. Con molto molto amore!

Allora sono le 4 del mattino è sto molto male, la mia storia è questa:
ho 28 anni e sono divenuto padre a 20, ho amato molto la madre di mio figlio e quando ero fuori per lavoro lei mi ha tradito con il bullo del paese, sono ritornato assieme per lei e per mio figlio e quando sono ripartito lei mi ha ritradito, ho sofferto tanto in vita mia dato che l'amavo nel profondo.
2 mesi fa in un pub conosco una ragazza, lei è bellissima, ci esco e dopo poche volte mi racconta il suo vissuto, ex alcolista in cura da uno psichiatra, uscita dal problema alcool a febbraio ma la ferita piu' profonda è quella di avere paura delle persone ,non riuscire a relazionarsi e sfiducia totale in se stessa a causa del suo passato,una ragazza cresciuta nei pub con ragazzi che la ferivano a morte,con uno zio che la disturbava quando aveva 4 anni e una relazione di 5 anni con una persona piu' grande di lei che dopo i primi 3 mesi non la piu' fatta sentire donna, devastandola anche da quel punto di vista.
lei è davvero molto bella,è stata anche a "uomini e donne",quando ho iniziato a innamormi di lei mi ha colpito la sua forza interiore,la forza nel rialzarsi come me,il suo essere donna e non ragazzetta,la sua bellezza.
Non è mai stato facile,ci siamo visti tutte le sere sino a notte fonda,poi all'improvviso non voleva piu' vedermi per non dipendere da me,poi di nuovo abbiamo ricominciato,un tiramolla difficile,cosi' scostante anche nel rapporto,prima cerca l'affetto,le coccole,il giorno dopo magari le disprezza,dice una cosa,poi la cambia.
Mentre mi innamoravo cercavo di baciarla ma nulla,pensa che non finiva neanche i rapporti sessuali,ad un certo punto m'interrompeva,questo con tutte le persone negli ultimi mesi,ad oggi siamo riusciti a finire i rapporti e a cominciato a baciarmi,è bellissimo,quanto mi mancava,penso di amarla con tutto me stesso.
Piu volte le ho detto di metterci assieme seriamente ma nulla,malgrado ci vediamo tutti i giorni,ci rispettiamo,siamo sinceri l'uno con l'altro mi dice che ancora non si sente pronta,che prima deve risolvere i problemi,che vuole imparare a relazionarsi con le persone e che ora questo tipo di responsabilita' non la vuole,lei mi rispetta molto per via del mio vissuto,non vuole che io soffra se un giorno lei non volesse appunto "ufficializzare" la cosa.
Lo psichiatra gli ha levato gli antidepressivi,sta male,sono convinto che sia pronta per farcela da sola,ora è difficile ma lei è forte,il punto è che lei per me ha fatto dei cambiamenti importanti,finire i rapporti,farsi baciare e dato che quando sta male tende a devastare tutto intorno a se,bè io sono rimasto malgrado tutto.
Ora sta cominciando a lavore in un pub,a settembre ricomincia la scuola di estetica,io ho capito che lei ha bisogno di fare da sola per acquisire stima e fiducia in se stessa,ha tutta la liberta' che vuole,ma ho paura,tanta paura che possa perderla,poi alle volte mi ha detto che "sento qualcosa dentro",non ha mai negato che mi vuole bene,poi il modo in cui mi guarda,ma ho una paura folle che lei veda in me quel bravo ragazzo che la portera' avanti facendole fare appunto quei progressi che sta facendo con me,insomma ho paura che di me non sia innamorata ma che provi solo dell'affetto,in questo periodo a causa di queste pillole che non prende piu mi dice che se non ama se stessa non riesce ad amare un'altra persona,eppure nelle ultime settimane,quei progressi,il baciarsi io li ho vissuto anche come un fatto personale tra me e lei,pensi che lei sia innamorata di me solo che deve metterlo a fuoco per bene appena sta meglio?o che si sia solo affezionata?ma perche' non mi elimina come con gli altri,malgrado ora stia cercando di impegnarsi tanto con se stessa,ora potrebbe farlo,perche continua pur dicendomi che per ora nessun impegno serio,poi in futuro non si sa,"potrei stare con te o rimanere sola"
Ti prego aiutami,il tuo intuito di donna cosa ti dice,pensi si stia innamorando di me,ho paura,gia' ci sto un po' male,ho pensato anche di mollare qui,ma la sola idea di non vederla piu mi fa troppo male,non voglio abbandonarla anche se so che potrei rimanerci sotto di brutto.
Almeno sapessi che di me è innamorata, AIUTAMI PERFAVORE
Ps. Se mi devi dire qualcosa che potrebbe aiutarmi su come pormi con lei,anche data la sua scostanza con i baci e i rapporti che lei considera sporchi se fatti con una persona per cui prova qualcosa,ma normalissimi se fatti con un patner di cui poco gli importa usa pure la mia mail,e poi come mai gli piacciono le persone piu grandi?? r.
PS.: una precisazione: è possibile che lei mi abbia usato x tutto questo tempo che è stata male,ma xke' io per fare quei progressi,perche' decidere di continuare a vedermi ora che si sta creando mille cose da fare per settembre?
Qualche volta mi ha detto" quando io saro' innamorata di te tu ti sarai scocciato di me"
poi mi ha sempre detto che io la spengo,ovvero lei ha tanta rabbia dentro,dice che io la faccio stare tranquilla,forse ho pensato che faccio uscire il meglio di lei? in ogni caso io nn penso che riesca a farle provare forti emozioni oppure si? sai io sono molto dolce con lei,sono confuso,tanto,solo Dio sa quanto vorre i che lei s'innamori di me.

L'amore spesso aiuta ad uscire da situazioni complicate. Ma questo accade quando la persona che ha bisogno di essere aiutata lo permette. E in questo caso non mi sembra che lei ti abbia chiesto aiuto! Lei, aldilà di te, continua a vivere la sua vita come meglio crede.
Il mio "intuito di donna" non può arrivare a farmi capire se lei ti ami o no ma io credo che tu debba, abbandonare questo stato confusionale che ti attanaglia, provare ad essere più leggero e porti in un modo meno bisognoso. Non devi annullarti nei suoi modi di dire e di fare e tanto meno li devi subire. Quanto può esserti utile provare ad andare avanti così? Io credo poco.
Ma come si fa? Devi smetterla di costruire perforza un qualcosa, e riuscire a viverti giorno per giorno questa situazione e anche il resto che ti circonda.
baci Nora

Ancora credete alle storie d'amore?
La storia d'amore più bella è guardarsi allo specchio e amare quello che ci vedi riflesso. E ovviamente amare oltre a sè stessi l'Universo.
Tutto il resto è pura illusione, un gioco della natura per indurre le persone a fare sesso ai fini della riproduzione della specie.baci e abbracci
DarkSoul
:-)
Potrebbe essere! Ma intanto qualche coccolina e dolci parole, non guastano.
Comunque se facessimo tutto sto casino soltanto per tr....... sai che fregatura!?! E la mia rubrica? No! non farmici pensare!
baci e abbracci a te :-)) Nora
PS.: a parte gli scherzi! io credo che soltanto chi percepisce l'amore per se stesso e per l'universo è pronto poi ad amarsi con un altro suo simile... e la cosa non è poi così schifosa!

ciao eleonora, Io sono fidanzato da 1 anno con una ragazza,a circa 6 mesi di fidanzamento io mi invaghii di un altra piu grande di me di 8 anni,e con lei diventai introvabile,cercavo qualsiasi scusa per non uscire con lei,fino a che lei cominciò a ossessionarmi piangeva sempre stava male per me e io la rifiutavo,a me dispiaceva che lei soffriva,ma un bel goirno lei mi vide con l'altra e mi disse perche non me lo hai detto prima e litigammo,piansi anche io quella sera insieme a lei.mandai via l'altra tanto è vero che lavoriamo sullo stesso posto di lavoro e non la saluto neanche,io con lei feci di nuovo pace e mi accorsi di amarla,la nostra storia è andata avanti abbiamo fatto tanto insieme ma abbiamo anche litigato spesso alzandoci le mani pe cose banali,2 domeniche fà abbiamo litigato di nuovo e lei mi ha detto che vuol stare un po sola ma che comunque ci vedremo lo stesso perchè vuole uscire anche con le sue amiche,ma ame non va questo perchè sono innamoratissimo di lei,gli ho detto che non alzerò più le mani che la tratterò benissimo;io piango da 5 giorni e lei ha visto quanto sto male ma dice che è un po stanca che le se gli stai dietro non ti cura molto e se te ne freghi è lei che ti viene dietro,non è strano tutto questo?quello che posso dire che lei è stressata perchè d'estate svolge due lavori,ma è stata lei a voler stare sempre con me ad abbandonare le amiche e mi ha perfino fatto abbandonare il mio migliore amico che spesso era con me e si lamentava anche quando non c'ero,e ora mi chiede di stare sola.eleonora la mia domanda è come posso fare per non perdere questo rapporto?io la amo e gli ho chiesto perdono.dammi un consiglio e grazie infinite per il tuo aiuto
Fossi in lei non ti considererei già più, visto che hai il vizio di picchiare!!! Non trovo nessuna giustificazione a questo. Io non credo che tu possa realmente amare una persona e poi batterla. Mi dispiace ma non ho consigli se non quello, che devi assolutamente trovare il modo di lavorare sulla tua aggressività, fino ad eliminarla del tutto e cercare quanto prima, un posto di pace nel tuo cuore e nella tua mente. E che questo ti valga per tutta la vita e per tutte le storie che io spero riuscirai un giorno a viverti in modo sano.

dear eleonora,
ti scrivo perchè...sono terribilmente triste!!!
dalla vita ho sempre avuto tutto....felicità, amicizia, amore , soldi.....un benessere assoluto.
Ora ho 20 anni...e tutto quel mondo fantastico sta diventando un incubo...
sono via da casa da 5 mesi per motivi di lavoro, non ho più un ragazzo e gli amici...sono lontani!!!
Sono uscita da 6 mesi da una storia di 5 anni...sicuramente indimenticabii!!!
Mi ero ripromessa di non innamorami più... o meglio di pensare solo a me stessa ...per capirmi e per capire!!!
Qualche settimana fa però..ho conosciuto un ragazzo, Francesco, che mi ha fatto perdere la testa....
ma inizialmente è stato lui a...desiderare una relazione.
Ed io ripensavo alla promessa che mi sono fatta tempo addietro e quindi...ho resistito ma....per poco!!!
abbiamo trascorso momenti magici...mi sentivo dinuovo felice...come tanto tantissimo tempo fa....
ci adoravamo!!!
ma un bel giorno un suo amico (il quale ci prova con me da una vita) ha pensato bene di andare a dire cose false a Francesco...lui mi ha creduto ma da quel giorno..non è più lo stesso!!!
a tratti è dolce poi gli sale il nervoso e diventa un ghiacciolo, difficile da sciogliere!!!
è proprio vero che il mondo vA al rovescio...
io lo desidero con tutta me stessa!!!
non ho mai creduto all' amore a prima vista ma questa volta mi devo proprio ricredere!!!
ma lui ormai è troppo lontano...e per di più ogni tanto mi confessa di vedersi con una tipa...ma mi ripete che se non fosse per il suo amico8 eper le cazzate che ha detto) io e lui saremmo ancora assieme.....
perchè la gente si diverte a fare del male?!? non capisco......
ho voglia di ricominciare...una nuova vita accanto a lui.
e come se non bastasse....i miei stanno per separarsi ed io ho una sorellina di 4 anni...ho sempre vissuto in un paradiso ....ma ora mi sembra di cadere nel buio.....ti prego aiutami!!!
grazie Ele di avermi ascoltata, a volte fa bene sfogarsi...e per fortuna esistono le persone come te!!!
lo voglio lo voglio lo voglio....e so che anche lui mi desidera|
Ma se le cose erano false come mai non hai avuto modo di dimostrarglielo? Avresti potuto affrontare questo "amico" e sputtanarlo anche davanti al tuo lui. E poi cosa mai avrà detto?
Comunque, forse è tardi per risolvere le questioni andate ma sei ancora in tempo per prenderti quello spazio di cui pensavi di aver bisogno, per restare un pò con te. Ti assicuro che, se lo fai coscientemente non ti preoccupare che non ti sentirai mai sola. Nei tarocchi esiste la carta della Temperanza, dov'è raffigurata una figura femminile che rimesta dell'acqua da una brocca ad un'altra. E' la carta dell'autocura, del raccogliersi in se stessi per viversi la propria interiorità, e sanarla magari, per poi essere di nuovo pronti a proiettarsi verso l'esterno in serenità.
Baci Nora
PS Non confondere la storia dei tuoi con la tua. Ognuno vive la propria vita. Tu sei parte di loro e resterai tale.

Ciao, carissima sono a. ormai da 5 mesi che non vedo il mio ex fidanzato, pensavo che mi fosse passata invece niente, oggi mi rendo conto più che mai che mi manca tantissimo.ho provato a ricercarlo ma lui sempre freddo...già tanto, che ha risposto alla mia chiamata. Cosa posso fare per riprendere in mano la nostra storia che durava da 7anni? a presto
Niente! se lui non vuole non c'è niente da fare. Se ne hai bisogno, datti più tempo per dimenticarlo ma intanto prova a pensare anche ad altro.

Ciao Eleonora,
sono un ragazzo di 21 anni, volevo parlarti un attimo di ciò che mi accade da un pò di tempo. Circa un anno fa mi feci fidanzato con una ragazza che sapevo essere il mio ideale di ragazza ma che dopo 5 giorni già non mi attraeva più, forse perchè era stata lei a volermi. Stavo con lei ma avevo 1000 sensi di colpa per non provare ciò che invece provava lei x me e quindi stavo molto male. Provavo proprio un rifiuto ogni volta che la vedevo ma ero preso da crisi di ansia essendo un ragazzo troppo sensibile. Volevo che lei mi lasciasse ed infatti dopo 11 mesi mi lasciò. Mi sentivo liberato ma ebbi di colpo voglia di ritornare con lei ma lei non volle e cosi iniziò la mia sofferenza x 3 mesi tanto che lei ora sta un altro ragazzo. Mentre però cercavo di dimenticarla si avvicinò a me un'altra ragazza molto carina che io mi ero messo in testa di conquistare ma quando seppi da un amico che lei usciva pazza x me, non provai più quell'attrazione precedente. Ci frequentammo x un pò ma io non riuscivo ad essere preso ed ero molto passivo. Lei mi stese dietro x circa 4 mesi. Io avevo intenzione ora di cominciare qualcosa con lei anche se non pienamente convinto ma lei 20 giorni fa ha incontrato un altro ragazzo ed ora nonostante io le piaccia lei è più interessato a quell'altro che sicuramente si è dato più da fare rispetto a me. Ora io sto riprovando quello che ho provato con la mia ex, cioè: Prima mi piace, poi si fa avanti lei e a me non piace più tanto da stare male al solo pensiero di stare con lei ma poi quando vengo abbandonato soffro da cani. Forse ho paura di legarmi.. nn ci capisco più niente, non riesco più ad amare e a star bene con una ragazza e prendo batoste continue, ho il morale a pezzi. Tutte le ragazze si avvicinano a me prima piacciono, poi no e qundo mi abbandonano io le rivorrei. Forse questo sentimento è solo una questione d'orgoglio?? Ma come faccio ad amare tranquillamente??
Che confusione! Credo di aver capito qualcosa, ma quello che mi sento di dirti è che devi rilassarti e spegnere il cervello. Cerca un giardino, siediti sull'erba, chiudi gli occhi ed estrai dalla natura la tranquillità necessaria affinche i tuoi pensieri non ti si accartoccino più. Credimi, la pace della natura è un ottimo rimedio per la confusione della mente e dello spirito.
Respira profondamente e vai!
PS; Questo consiglio lo giro a tutti! Se vi è piaciuto, fatemelo sapere!



PER PUBBLICARE LA TUA MANDAMI UN EMAIL!
info@amoreamore.it

torna in testa alla pagina