la posta di amoreamore.it a cura di Eleonora
I consigli di Eleonora hanno risolto i vostri problemi? Fatecelo sapere!!!

 

pag.28



Si avvisa che si risponde soltanto alle lettere che pongono "problemi" ai quali potrò rispondere diversamente da come ho fatto fin'ora!
Per cui leggete prima le altre risposte che ho dato già ad altri nella rubrica e se proprio non ci trovate una risposta per voi, scrivetemi!

ciao sono f. io ho un dubbio: mi piace un ragazzo che lavora vicino a me l'ho chiamato abbiamo parlato ma lui mi ha detto che é gia impegnato! ma tutte le volte ci guardiamo e ci sorridiamo io penso che gli piaccio ma cosa posso fare di piu per conquistarlo? spero che mi risponderai anche se sara difficile dato che avrai molte domande! aspetto ciao f.
Se lui ti ha detto che è già impegnato, lascialo stare. Sai, non è difficile portare un uomo verso di sè, anche quelli sposati o innamoratissimi della partner. Ci cascano facilmente in una trappola di seduzione, ma la mia domanda è perchè farlo? Essere infatuati di qualcuno che non conosciamo non ci deve dare il diritto di entrare nella vita di questi e magari stravolgerla. Lui probabilmente ama la sua donna e se ti trova attraente e ti guarda niente di male ma forse ha deciso di viversi la sua storia non approfittando della tua disponibilità e soprattutto non mancando di onestà verso la sua compagna. Guarda altrove e non fare la bambina che vuole il giocattolo a qualunque costo che poi queste cose si pagano nel tempo. ciao Nora

ciao eleonora, girando su internet mi sn inoltrata in questo sito d'amore, il bello e ke mi sn appena lasciata cn il mio "principe azzurro". vorrei raccontarti la mia storia e magari avere quel consiglio ke molti nn riescono a darmi... sono una ragazza di 16 anni ed abito in provincia di brindisi. ho vissuto a Roma fino all'età di 9 anni, poi sono tornata nel mio paese natale in provincia di brindisi. i primi anni sono stati fantastici anche xkè in seconda media mi sn inserita in un gruppo di 7 persone tutti della mia età. all'inizio erano tutti amici ma poi mi sn innamorata di B., un rgz simpatico e carino così ho iniziato ad andargli dietro.. a gennaio dell'anno scorso abbiamo iniziato un "flirt" ke ci ha visto protagonisti fino a settembre. ogni sera ci vedevamo e passavamo dei momenti bellissimi, andando in piscina, a mare, a scuola ci vedevamo nel pullman perchè frequentavamo scuole vicine in luoghi lontani da casa, fino a ke un giorno mi manda 1 sms cn scritto "ti amo" e poi il giorno dopo lo vedo girare nel mio paese cn 1 altra s*****a. io soffro da morire e lui frequenta qst. così a capodanno mi vendico... pomicio cn il suo e mio migliore amico davanti a lui... da allora x la mia grande delusione, inizio a fumare e mi bacio tutti quelli ke conosco... a maggio 2004, mettiamo in chiaro le cose passate e ci iniziamo a rifrequentare finkè nn ci mettiamo insieme.. trascorro i miei 4 mesi + belli della mia vita dove iniziano le mie nuove esperienze e avventure... lo definisco un sogno fino a quando nn diventa un incubo! ieri sera l'ho lasciato xkè nn ce l'ha facevo + a stare senza lui. si veste firmato eppure nn ha soldi x ricaricarsi, una ricarica ke finisce subito ma ke nn spreca x me infatti nn mi fa squilli, nn mi manda sms. comunque anke io ho torto xkè essendo animatrice salesiana, sn sempre impegnata e quel pò di tempo ke mi resta nn lo dedico a lui. molte volte ho fatto filone a scuola x andare da lui ma lui nn veniva. la sera mi diceva ti amo sl in intimità ed io ci stavo male tanto.. nn ha 1 altra xkè è molto fedele ma una cosa ke gli dava fastidio i me e ke saluto tutti i miei amici e ke ad 1 rgz bello dico"quant'è bello quello!"... adesso nn so ke fare, piango xkè dopo 4 anni ho buttato tutto al vento e sempre x colpa mia xkè cm dice lui, sn 1 bambina! nn so ke fare... e stato il mio primo amore e nn voglio xderlo! by m.
Il fatto è che tu non sei una bambina ma ti comporti da tale! Ma sei giovane e con l'esperienza conoscerai altri modi per rapportarti agli altri ma intanto vedi di non buttarti troppo via e di divertirti. ciao Nora

Ciao Eleonora, innanzitutto complimenti per il tuo sito, stai aiutando tanta gente che ha bisogno ed ora sono io che ho bisogno di un tuo consiglio, perchè sto impazzendo! Sono un uomo di 38 anni, ho avuto un passato affettivo molto doloroso, il primo grande amore finito male. Ho cercato per molti anni il grande amore, l'anima gemella, ho conosciuto molte ragazze nelle sale da ballo( sono un ballerino di Salsa e Mambo), ho tentato di affrontare una storia pur non essendo convinto che fosse la persona giusta (me ne vergogno molto!) ed alla fine l'ho lasciata e siamo cmq rimasti amici. Arrivo al problema eleonora, l'anno scorso il 4 ottobre ho conosciuto una ragazza in sala da ballo, molto simpatica e subito ci siamo scambiati i cell, inizialmente ci vedavamo una volta alla sett., ma poi ho iniziato a freq. + spesso fino a dormire a casa sua, infatti lei è indipendente, ha una casa e vive da sola. Con il passar del tempo sentivo amore nei confronti di questa ragazza e mi son detto... ho trovato l'amore, abbiamo avuto una mezza convivenza, dal giovedì alla domenica dormivamo insieme, poi è stata male mia madre, (sono figlio unico purtroppo) e gli sono stato vicino, dovevo dividermi con mia madre e con la mia ragazza). Quando stavo a casa della ragazza alla domenica o al sabato chiamavo madre, e la mia ragazza cambiava comportamento con me, era gelosa e mi diceva che avevo un rapporto morboso con mia madre, addirittura è andata dalla sua psicologa e gli ha dato ragione. Premetto che lei è senza padre, morto quando lei era ancora bambina e sua mamma abita a 1200 km di distanza. Lei ha un rapporto strano con la madre, molto freddo, anche con sua sorella e suo fratello che non si sentono + da un anno. Io sono diverso da lei, credo nella famiglia, nel buon rapporto con i genitori che mi hanno dato tutto nella vita e non voglio abbandonarli. E da un mese che lei non viene + a casa mia e mi ha vietato di chiamare mia madre quando sono da lei. Questo mi ferisce molto. Ma arriviamo al problema Eleonora, e da un mese che vado a scuola di nuoto ed ho conosciuto una ragazza, si è fatta avanti lei, gli piaccio molto e lei... è la ragazza che ho sempre sognato nella mia vita!!! ma ora sono fidanzato, avrei paura di lasciare la mia ragazza, con il pensiero di farla soffrire, perchè mi ha dato molto ed mi ha amato alla follia! che devo fare!!!! sto impazzendo! io non la amo alla follia, ma gli voglio tanto bene! non riesco a capire se è amore o no! quando vedo questa ragazza sento una sensazione stana dentro di me! mi piace troppo! ma è una ragazza di 21 anni! 17 anni meno di me! è questo è un'altro problema! anche se per lei non lo è! abita a 1 km da casa mia, vive con i suoi, una famiglia normale e condivide i miei pensieri sui genitori. Mi trovo a un bivio.. che devo fare??? non riesco a lasciare la mia ragazza, non posso pensare che può stare male per me e mi sento molto sporco dentro che penso ad un'altra ragazza... AIUTAMI!!! RISPONDIMI PRESTO!!!! CIAO
E la tua compagna non si è accorta di nulla? Beh! Se io sapessi che mio marito (al quale ho dato tutto e sempre con infinito amore) non mi ama più e addirittura pensa di amarne un'altra, sarei io stessa ad andar via. Non importerebbe ciò che ho dato poichè quello rimarebbe e continuerebbe a fare di me una buona persona che ha amato quanto più poteva amare e finchè lui ne possa aver goduto. Ma bisogna essere in due perchè tutto funzioni e per restare in coppia. Tu restando con la tua compagna in questo modo cosa le riesci a dare? Le trasmetti comunque amore, serenità... etc? Insomma credo che tu debba rischiare il tuo attuale rapporto comunque. Sarà doloroso ma è necessario capire i perchè dell'essere coppia e della condivisione di quello che viene e di quello che si vuole costruire con un'altra persona. L'altra non deve essere la spinta emotiva a fare un passo così delicato. Il tuo problema di coppia è a monte, e se non ci fosse stato tu probabilmente questa ragazza non l'avresti neanche notata. Adesso se tu mai seguirai il mio consiglio non so neanche se correrai subito tra le braccia dell'altra, perchè magari non è lei neanche la "donna della tua vita" ma intanto avrai modo di far maggiore chiarezza dei tuoi sentimenti e questo io ritengo sia fondamentale. Baci Nora PS.: se realmente sei innamorato della ragazza "giovane", che l'età anagrafica non sia per te un problema. In amore non si mostrano i documenti. E' tutto un altro mostrare!

ciao nora!!! mi sento alquanto cretina a scrivere ciò che sto per scrivere.. ma non so proprio che cavolo fare! ho 17 anni.. e mi sono totalmente innamorata di un ragazzino di 14 anni! come diamine posso fare per AVVICINARLO.. e magari riuscire ad ottenere più di un semplice CIAO!..? io non ho nessun problema di timidezza.. e me ne frego assolutamente di quello che la gente possa pensare di me... il punto è che io sono in 5í superiore.. e lui è in 1í.. quindi.. a parte il fatto che è già un pò ridicolo di per sè il contesto..... non so proprio come ATTACCARE BOTTONE...! mi sentirei stupida..! aiutami in qualche modo!!! grazie mille.. un bacione!
Ma lui è interessato a te? Occhio! Che i maschietti a quell'età lì sono nel massimo della loro sensibilità emotiva. Vedi di non avvicinarti come "quella più grande che ti farà scoprire cose esaltanti e nuove". Non esagero se dico che se non ci vai con i piedi di piombo potresti creargli un trauma, difficile poi da recuperare. Quindi inanzitutto verifica se lui può essere interessato a te e anche se non te ne frega di ciò che dice la gente (e fai bene!) non puoi assolutamente fregartene però delle conseguenze di ogni tua azione verso qualcun'altro. baci nora

ciao eleonora. Sono F. un ragazzo di 19 anni e all'università ho conosciuto una ragazza di nome c. che mi fa' impazzire. Questa è la mia storia l'ho conosciuta come dicevo all'università tramite un mio amico che la conosceva e mi è piaciuta subito pero' lei circa 3 mesi fa' era fidanzata quindi non ho voluto provarci spudoratamente pero' ogni tanto le mandavo delle frecciatine...sono trascorsi 3 mesi nei quali abbiamo fatto feste varie e nelle quali io mi sono avvicinato e lei mi sembrava che ricambiasse anche se non si buttava del tutto...poi una settimana fà lei si è lasciata con il suo ragazzo dopo 1 anno e 7 mesi e io allora mi sono dichiarato pero' lei non mi ha detto che non gli piacevo ma che ora come ora non voleva stare nelle braccia di nessuno era troppo triste e dubbiosa. Io non mi sono affranto e ho continuato a mandargli messaggi d'amore ai quali lei mi rispondeva sempre che ancora nn era pronta a ricominciare....le ho scritto anche una lettera e le ho regalato un cd con canzoni d'amore che ha gradito molto. Ora pero' io mi sono talmente innamorato che nn so' + cosa fare e purtroppo non so' se io veramente gli piaccio perchè non me l'ha voluto dire io nn capisco..... Vorrei un consiglio come affrontare questa situazione
Devi saper aspettare senza essere invadente. Il fatto che tu sia così coinvolto non ti dà il diritto di irrompere nella vita di qualcun'altro (anche se gli stai simpatico) pretendendo attenzioni, che se per il momento non ci sono... tocca che ti fermi un pò. Non fartene una fissa, e poi io prima di parlare d'amore aspetterei almeno un bacio. cioa Nora

Ciao Eleonora, innanzitutto complimenti x il sito che è molto utile a tutti quelle persone che come me, hanno problemi d'amore!!! Io sono F., ho 22 anni e ti scrivo perchè stò male!!! La mia ragazza mi ha lasciato x la terza volta e non riesco a metterci una pietra sopra perchè la amo da impazzire!!! Tutto cominciò quando lo scorso inverno andai in un pub con gli amici e dove lei faceva la cameriera. Io appena l'ho vista ho detto: Mamma mia che bella ragazza!!! E rimasi incantato dal suo bel viso!!! Non ho mai cercato di conoscerla perchè avevo saputo che era fidanzata e non mi sembrava corretto romperle le scatole!!! Fatto stà che per gioco, visto che nel pub dove lavorava c'era la messaggeria, ho iniziato a mandarle dei messaggi simpatici con dei complimenti tipo: Un saluto alla cameriera Viso Semplice e così via...... Questo pub aveva anche un sito internet, dove anche lì si potevano lasciare dei messaggi e così ho fatto!!! Premetto che erano messaggi tranquillissimi, le facevo solo dei complimenti!!! Un giorno poi andai a controllare la mia posta e trovai un suo messaggio!!! Visto che comunque non avevo avuto l'occasione x conoscerla, le risposi e le proposi di andarci a prendere un caffè insieme x conoscerci un po'!!! Lei ha accettato e da quel giorno, conoscendola, mi resi conto che mi piaceva veramente e che anch'io piacevo a lei!!! Passarono 2 mesi, in cui ci siamo visti di nascosto e ci siamo conosciuti meglio. Tutto questo non ha fatto altro che aumentare la voglia di stare insieme, infatti lei iniziò seriamente a pensare di lasciare il suo ragazzo (dopo 3 anni e mezzo) per stare con me. Così ha fatto e iniziò così la nostra storia!!! Lei ha 19 anni (te lo dico perchè poi ti renderai conto anche tu della sua immaturità). Dopo 2 mesi di felicità, durante i quali siamo stati benissimo insieme e lei mi ripeteva continuamente che aveva trovato la persona giusta, è successa una tragedia. Infatti è morto il papà del suo ex e lei ovviamente mi ha detto che doveva stargli vicino in questo momento così brutto. Io le ho detto che non c'era nessun problema perchè la capivo, ma non le ho nascosto la mia paura, vista la lunga storia che aveva avuto con il suo ex. Paura che poi si rivelò fondata perchè dopo poco lei mi lasciò con la motivazione di voler tornare insieme al suo ex. Io stavo sotto un treno perchè ero innamorato pazzo e anch'io pensavo di aver trovato l'anima gemella!!! In quel periodo ci siamo sentiti e io le chiedevo di tornare insieme a me perchè avevo bisogno di lei!!! Dopo un po' lei ci ha ripensato e siamo tornati insieme. Ovviamente ho cercato di sopperire ad alcune mancanze che mi aveva fatto notare lei e sembrava che tutto andasse bene. Oramai era estate e io avevo prenotato la vacanza in S. con i miei amici, prima di mettermi con lei, ma avrei preferito passare le vacanze insieme alla ragazza che amavo. Passò la settimana in S. durante la quale ci siamo sentiti tantissimo (era soprattutto lei che mi chiamava e mi mandava sms), ed io ero felice di vederla così perchè mi sentivo ricambiato!!! poi quando sono tornato dalle vacanze, lei era a G. dallo zio e aspettavamo con ansia il momento in cui ci saremmo riabbracciati. Infatti poi dopo pochi giorni andai a prenderla all'aereoporto e ci siamo stretti in un abbraccio da toglierci il respiro a vicenda!!! Poi dopo 2-3 giorni i suoi sono andati in vacanza e lei rimaneva da sola a R. insieme a me. Infatti in quei giorni io mmi sono praticamente trasferito da lei e stavamo bene. Io ero convinto che ormai la nostra storia stava decollando, ma non fu così. All'improvviso, senza darmi modo di capirlo, mi ha lasciato x la seconda volta sempre per la stessa motivazione: Il suo EX!!! Io rimasi incredulo perchè fino al giorno prima lei diceva di amarmi e di stare bene con me, aveva fatto anche l'amore la sera prima e poi così di botto mi ha lasciato di nuovo!!! Tutto perchè aveva incontrato il suo ex e mi ha detto che aveva provato una sensazione strana, come se gli faceva ancora effetto vederlo. Dopo quella volta passò un mese ed io avevo deciso di non vederla e sentirla + per un po', x cercare di dimenticarla. Dopo una settimana fu lei a rifarsi viva e così riniziammo a sentirci e vederci. Passato un mese, un bel giorno siamo usciti e lei mi ha detto che aveva parlato con l'ex e si era resa conto che era diventato un'ossessione, nel senso che non voleva tornarci insieme, però non accettava il fatto di perderlo come persona. Hanno discusso ed entrambi avevano accettato una volta per tutte la fine della loro storia. Quando mi ha detto così ho reagito dicendole che aveva fatto la scelta giusta x lei stessa. Io infatti non ho pensato al fatto che saremmo potuti stare insieme di nuovo, perchè dopo un mese senza di lei mi stavo abituando all'idea e stavo superando la mia sofferenza. Lei mi ha detto: Bè non mi dici niente? Ora sono libera di stare con te!!! Io ovviamente essendo ancora innamorato di lei ci sono ricaduto, ma credevo che ormai niente e nessuno ci avrebbe separato!!! Infatti ci siamo rimessi insieme e abbiamo deciso di prenotare un viaggio per Capodanno a P. Ovviamente ero strafelice e l'amavo sempre di +!!! Lei intanto aveva iniziato a lavorare part-time come commessa in un negozio e la sera nel week-end lavorava anche al pub dove ci siamo conosciuti. Ti premetto che lei si è diplomata la scorsa estate e adesso praticamente ha iniziato a lavorare per la prima volta!!! Ovviamente il tempo per vederci era sempre di meno, perchè io durante il giorno lavoravo, lei lavorava nel pomeriggio, e abitiamo anche distanti, quindi ci potevamo vedere giusto la sera. Poi mi ha voluto regalare una cagnolina che adoro, ma che ovviamente quando adesso la guardo, mi fa male perchè penso a lei!!! Dopo una settimana un po' strana, in cui lei era molto distaccata, ed io avevo notato questo suo cambiamento, anche se mi tranquillizzavo pensando al fatto che avevamo prenotato il viaggio a P., mi ha lasciato per l'ennesima volta!!! Stavolta la motivazione è stata un po' confusa perchè mi ha detto che non aveva + i suoi spazi e tutto per lei era un peso e non riusciva + a fare cose che faceva prima!!! Io le ho detto che magari era una crisi passeggera dovuta al fatto che aveva iniziato a lavorare e che era una crisi che avevo passato anch'io 2 anni fa, da cui però ne sono uscito tranquillamente e avevo ritrovato il mio equilibrio!!! Poi mi ha detto che si era stufata di stare con me e voleva essere libera!!! Sono passate 2 settimane e non ci siamo + sentiti. Durante questi giorni ho cercato di "indagare" un po' e dal sito di V. ho visto le sue chiamate effettuate!!! C'è un numero T. che credo sia del suo ex e un nuovo numero che non aveva mai chiamato (perchè ho controllato i suoi tabulati telefonici da Luglio fino a Novembre e quel numero è comparso dopo che mi ha lasciato l'ultima volta). Ora io stò male perchè vorrei che lei tornasse da me e perchè non si è fatta + sentire. Poi comunque ho il dubbio che ci sia un altro e la cosa mi fa impazzire!!! Lei sa che io sono innamorato di lei e sono sempre stato la parte fragile del rapporto, infatti mi sono reso conto che ha sempre avuto lei il "potere" nella nostra storia!!! Ora io non sò cosa fare perchè stò male e farei di tutto per tornare insieme a lei, vorrei che tornasse da me convinta al 100% di fare una storia, non dico "seria", semplicemente stare insieme a me!!! Eleonora ti chiedo un consiglio su come mi devo comportare e cosa devo fare!!! Ti prego aiutami!!! F.
Ma quanta voglia hai ancora di soffrire? Io mi sarei già annoiata di una persona che si comporta così, perchè a me interessa condividere un amore e non giocare a tira e molla che piace tanto a tanti "perchè in amore più si soffre e più vale"! Balle! L'amore è soltanto piacere e non mi stancherò mai di ripeterlo! Lei non è cattiva e non è neanche immatura...lei non è innamorata di te. E forse non lo è mai stata perchè altrimenti caro mio gli Ex si chiamano così proprio perchè sono tali! Tu sicuramente gli sei piaciuto da matti e lei è stata bene con te finchè non le si smuoveva qualcosa dentro ad un altro"livello". Io non le darei una colpa, però fossi in te, sceglierei qualcosa di diverso da vivermi. E per te, adesso, l'unica risorsa per uscire dalla tua angoscia e, scusami se te lo dico, dalla tua fissa, è occuparti di altro! baci Nora

Mi sono innamorato della mia amica ed ex-compagna di scuola. Non so più come fare a farle capire quanto l'amo. La mia paura è che lei mi abbia visto e mi veda ancora come il suo amico del cuore, uno che gli ha fatto da cuscino per le sue lacrime quando aveva problemi con un altro ragazzo (ex compagno di classe anke lui) che la cacava quando gli pareva e lui era pure fidanzato con un'altra. Lei lo sapeva ma a complicare le cose ci si è messa un'altra persona, l'amico di questo ragazzo, che continuava ad illuderla ke prima o poi loro sarebbero stati insieme. Io me la sono vista portare via così nel periodo che usciva con me. L'ho lasciata fare e ho aspettato che ci sbattesse il capo prima di riniziare ma loro continuano a rompermi le uova nel paniere. Ora le cose sembrano più normalizzate (spero) non so se lei ci spera ancora oppure no. Il fatto che si confonda ancora con l'amico dello stronzo mi lascia perplesso. Io vorrei uscire da questa condizione e stare con lei. Come faccio a farsì che lei mi veda come il suo ragazzo e non più come suo amico? E come faccio se ci dovessi riuscire ad allontanarla da quest'altri due coioni? Qualche suggerimento
Ma tu non sei il suo ragazzo! Per cui come vuoi che ti veda come tale? Oppure lo sei (e non si capisce dalla lettera) ma soltanto perchè le sei stato vicino in un momento di suo bisogno d'affetto. Quel che è successo è passato, tu devi valutare la situazione per quello che sta capitando ora. Lei dice di amarti? Se sì, credici e gioiscine, ma se la risposta è no... non insistere, perchè potresti ritrovarti in una storia che non ti da niente di buono. ciao Nora

Ciao Eleonora, spero che tu mi possa dare un aiuto: 3 mesi fa ho incontrato una ragazza di 3 anni più piccola di me (io ne ho 18, lei 15) conosciuta in chat. Il primo incontro è andato abbastanza bene (precisando che non ci eravamo mai visti prima neanche in foto) e da allora è nata una splendida amicizia vedendoci sempre più spesso. Lei dice che le fa piacere uscire con me e si diverte molto, tanto che è disposta a rinunciare di andare il sabato sera in discoteca per uscire cn me dato che solo il sabato può uscire di sera tardi. Uscendo e riuscendo con lei mi sono reso conto che per me non era più una semplice amica ma qualcosa in più fino a capire di essermene innamorato. Io questo avevo paura di dirglielo anche perché una volta,parlando con lei del più e del meno, mi aveva confessato che dopo aver avuto una storia lunga quasi 2 anni con un ragazzo ha deciso per il momento di non voler avere storie con nessuno, nonostante siano in molti a provarci con lei. Forse preferivo non dichiararmi anche perché mi piaceva vivere nell?illusione e quindi avevo paura di un suo rifiuto ma anche di perdere la sua amicizia a cui tengo molto, (nonostante voglia di più). Comunque qualche settimana fa sono riuscito finalmente a parlarle e a dirle quello che provo per lei (anche se con molto imbarazzo). Lei mi risponde ripetendomi che non vuole avere storie con nessuno per il momento perché dice che se sta con un ragazzo lo deve vedere tutti i giorni e si dovrebbe concentrare solo su questo, cosa che non potrebbe fare a causa dello studio (e io mi chiedo allora se fa questo ragionamento ora che ha 15 anni ed è in seconda superiore, deve aspettare di prendere il diploma per legarsi a qualcuno???). Poi mi dice che mi vede come uno dei suoi migliori amici, se non il suo migliore amico e che comunque aveva intuito già da un mese che ero innamorato di lei e che era sorpresa che non glielo avessi detto prima. Dopo quella sera la mia intenzione era di non sentirla più pensando che in questo modo, dimenticandola, mi sarei sentito meglio, ma facendo così non facevo altro che fare del male a me stesso e ho deciso quindi di conservare con lei almeno il rapporto di amicizia e abbiamo continuato a sentirci come prima, anzi più di prima grazie agli sms gratis, come se niente fosse successo (infatti dalla sera in cui mi sono dichiarato non abbiamo più fatto riferimento a ciò che le avevo detto). Il mio problema è che ora esco con lei pensando inconsciamente come fosse la mia ragazza soprattutto quando mi abbraccia o camminiamo a braccetto, e vivo ancora nell?illusione che un giorno, uscendo e riuscendo, ci possa essere un bacio? Faccio male a uscire con lei forse per la sola speranza che prima o poi non mi veda più solo come un amico??? Non so cosa fare, sono sempre più confuso, ho bisogno di un aiuto... grazie in anticipo per la risposta
Viviti quello che è. Ma non viverti soltanto questo. Sono certa che hai altri amici e altre cose a cui pensare. e se così non è, allora è anche logico che tu pensi di essere innamorato perdutamente di qualcuno senza mai nemmeno averla baciata. Ragazzi, l'amore è fatto di fisicità oltre che di sensazioni. Sento ancora troppi pensieri dati dal cervello e poca intimità data dall'incontro reale di due persone. L'infatuazione prima o poi deve essere seguita da un contatto reale che fa la differenza. Conosco coppie che non fanno mai all'amore e si sentono coppia. Ma come si fa? Io con gli amici non ci faccio all'amore! Ciao Nora

ciao e tanti complimenti per la rubrica sono un ragazzo di 26 anni un anno fa o concluso un rapporto di intenso amore con una ragazza piu piccola di me dopo tanta sofferenza sono riusito a ritrovare la mia serenità e nella mia tranquillità o conosciuto una ragazza anche lei più piccola 17 anni. abbiamo incominciato a frequentarci e alla fine ci siamo messi assieme. sono stati momenti felici lei mi riempiva di attenzioni e io mi innamoravo sempre più. ora le cose dopo 3 mesi sono cambiate e lei dice che quando un ragazzo si innamora lei scappa. mi dice inoltre che la sresso ma il sabato e la domenica lei lavora e io non la cerco dal lunedi al venerdi studia e non ci sentiamo insomma non so più che fare io la amo ma lei dice che sono io stessante. non sò più che fare non riesco a non esprimere i miei sentimenti e se gli esprimo lei si allontana di più. spero di ricevere una risposta tante grazie.
"Dio da il pane a chi non tiene i denti!". Chissà quante donne avranno pensato a questa frase leggendo la tua lettera! Tu sei certo che lei ti ami e che voglia stare con te? Comunque, se vuoi fare un ultimo tentativo, incomincia la ritirata. Fai come ti dice lei, non cercarla sempre tu e non ripeterle che la ami e vediamo cosa succede. Tanto se lei andrà via del tutto le cose non mi sembrano tanto differenti da come sono ora, visto che lei non c'è comunque nel vostro rapporto! Coraggio e amore per se stessi e per chi vuole essere amato. PS. C'è chi mi ha giustamente criticato per questo tipo di risposta che dò del tipo "taglia e via con un'altra storia". Certo, io lo so che si può andare a fondo e magari cercare di capire perchè le persone scappano dai rapporti. Possono non essere stati amati da piccoli oppure aver subito un trauma, oppure....insomma i motivi possono essere molteplici ma la mia idea è che se queste persone hanno mai bisogno di risolvere un problema con se stessi di natura psicologica e il caso che lo provino a fare non in coppia e soprattutto quando ne sentono il bisogno. Tu adesso non puoi aiutarla a capire il perchè lei scappa da te ma puoi aiutare te stesso a non rimanere vittima di un tuo sentimento che, se non ricambiato, può prima o poi scemare senza che tu ti ferisca troppo. Baci Nora

Ciao nora, mi chiamo A., sto insieme a un ragazzo da cinque anni. Ti scrivo perche sono un po in crisi. da circa due anni io e il mio ragazzo abbiamo deciso di andare in S. per un'esperienza di lavoro. Piu precisamente, suo padre compr' un'impresa in S. e il mio ragazzo quando ci siamo conosciuti mi disse che gli sarebbe piaciuto andare in S. per seguire gli affari del padre chiedendomi se mi sarebbe potuta interessare anche a me questa esperienza. A me interessava molto cosi dopò la mia laurea siamo partiti e ora viviamo qui in s. insieme in una casa fantastica difronte al mare. Il problema e' che sono infelice perche lui e' diventato un poltrone. Qua non abbiamo molte amicizie e questo ci impedisce di interagire con il mondo esterno. Mi sento sola e molto triste perche tutte le illusioni che mi ero fatta su questo rapporto sono state tutte deluse. Quello che mi fa piu male e' che penso di valere poco nella sua vita. Lui e' molto pieno di se e sembra essere felice solo quando vengono i suoi amici a travarlo dall'italia. Lui ha un sacco di amici con i quali ha un rapporto bellissimo; rapporto di cui io sono molto gelosa perche penso che voglia piu bene a loro che a me. Che le attenzioni che da ai suoi amici non sono le stesse che da a me. E' da un mese che non dormo e che non faccio che piangere perche non mi sento amata come vorrei e non mi sento capita dalla persona che amo da morire. Ho provato a parlarne con lui ma lui mi dice che sono possessiva ed e' per questo che non capisco il rapporto che ha con i suoi amici........ non so che fare, a volte penso che sono ossessionata, o che forse dovrei lasciarlo ma non ci riesco perche lo amo troppo e so che me ne pentirei. Cosa posso fare. Io so che mi vuole bene pero vorrei che fosse piu presente, che non passasse i fine settimana stravaccato sul divano a guardare le partite ma che mi portasse fuori...............no so che fare ti prego dammi un consiglo.
Stai rovinando tutto! Lui ti ama ed il fatto che ha tanti amici dovrebbe renderti felice perchè vuol dire che è una persona bella di cuore. Se ti senti sola cerca anche tu di condividere le sue amicizie e di fartene delle altre per conto tuo. Apriti al mondo e agli altri, Non puoi vivere soltanto nel riflesso della persona che dici di amare ma che in realtà tratti come fosse uno sconosciuto. Ciao Nora

ho bisogni di parlare con qualcuno se no scoppio, mi sono pazzamente innamorata , è stato lui a fare il primo passo perché vedeva che io mi vergognavo troppo pero era evidente che da molto tempo morisse per un suo bacio , e cosi lui mi ha baciata per primo , ci siamo visti una decina di volte da soli ed è stato magnifico , nella mia vita non ho mai avuto un amore cosi per nessuno , darei la vita per lui , l'ultima volta che ci siamo visti siamo passati dai baci innocenti ai baci proibiti , ho toccato il cielo , ci siamo spogliati e sembrava tutto ok ma quando si stava per arrivare al punto di non ritorno di scatto si è fermato e mi ha detto di non poter continuare perché innamorato di un altra , mi ha detto di essere in fase di divorzio e che però è ancora super innamorato della sua moglie . vorrei morire , piangere non serve , ma forse aiuta a stare meglio , sicuramente la miglior cosa e non vederlo piť ma è come rinunciare a respirare , non riesco a dormire la notte mi sveglio piangendo , ormai sono giorni che va avanti sempre peggio , non ho il coraggio di dirle che non ci dobbiamo piť vedere . che casino . cosa dovrei fare ? R.
Ti vuoi fidare di me? In realtà tu stai continuando a respirare, a vivere e a comunicare. Non aver paura che sia per sempre. Giuro che passa. Adesso fai qualcosa perchè il tempo, che guarirà tutto, ti sembrerà passar più in fretta. Anch'io ho sofferto così e posso anche azzardarmi che il 99% degli esseri umani ha sofferto almeno una volta così. Mal comune mezzo gaudio?!?! No! Però, piuttosto che star male così, provare a cercare delle alternative gioiose per riempire il vuoto che buca il petto. tanto mi dispiace dirtelo, non scoppi perchè siamo fatti proprio resistenti. coraggio, baci Nora PS leggi qualche mio consiglio all'interno della stessa rubrica su come far passare il tempo in modo creativo e divertente.

ciao mi chiamo D. mi sento persa in questa serata di novembre molto poco autunnale e molto afosa. La storia con M si trascina da quasi un anno ed io non mi decido ...due stacchi perchè lui voleva di + ed io non riuscivo a dare di +...due riavvicinamenti perchè a me mancava e lo contattavo...ora lui mi chiede qualcosa di serio xchè si è stufato di frequentare una persona...e il problema non so se sia perchè io non mi sento pronta ...oppure non mi sento pronta con lui , dopotutto ho 30 anni...come tutti mi dicono ..a 30 anni dovrei avere una situazione sentimentale già stabile..dovrei pensare ad una famiglia, ad avere dei figli...lo so....se ci penso mi faccio prendere dai pensieri... ...è essere innamorata quando si stai bene con una persona...ma riesci a fare tutte le tue cose anche senza stare con lui .? ...ho fatto dei viaggi con le mie amiche (motivo di molte ns discussioni), cioè io preferivo andarmene con delle mie amiche a divertirmi in giro per il mondo (quasi come se avessi paura a lasciare questo mondo semi adolescenziale.....di divertimento...con tante risate e pochi problemi...cioè l'idea di sentirmi libera...) piuttosto che farlo con lui...poi ho fatto viaggi anche con lui, ma lui pretende l'esclusiva....quando si sta insieme , si fa tutto insieme, si esce tutti i week end insieme .......non so perchè forse non voglio ammettere che non ne sono innamorata, però poi non capisco il motivo del mio comportamento..quasi lo volessi tenere li xchè forse ho paura che una volta perso me ne penta,...ma cosa ne so....vorrei trovare la persona con cui raggiungere l'equilibrio..sentimentale.....e sogno l'amore....pero' mi ritrovo a scambiarmi e.mail con amici colleghi con cui ho un certo bel feeling....e sognare una storia con uno e poi con un'altro...diciamo a fantasticare su possibili storie....mentre io ne vorrei avere una ..quella vera....e allora perchè questo no...perchè forse è li....che mi ha dato tutto se stesso....cosa cerco? cerco il bastardo di turno che mi faccia stare male x l'ennesima volta.? le due storie che ho vissuto con + emozione ....con fortissima emozione sono finite perchè esattamente io volevo di +...e loro nonmi davano quello che volevo....razionalmente....la stessa situazione di adesso xò ribaltata.....cioè io al posto di M....e quindi lo capisco....non so....non so se questo è un mio blocco....una mia paura ...e quindi un mio non lasciarmi andare...cosa sto aspettando? per esempio ho conosciuto un ragazzo inglese....sono stata a Londra diverse volte a trovarlo...l'ultima lo scorso week end..ora , in questo momento , se dovessi seguire il mio istinto...uscirei con lui..provo attrazione per questo ragazzo , ci capiamo in tutto e per tutto e ci divertiamo...mi piace....cos'è? infatuazione??? pensavo che queste cose capitassero solo a 20 anni...cosa faccio inizio una storia con uno che vive a Londra...dai uffa...mi chiedo se sono normale...e se mai le idee mi si schiariranno......poi penso alle tue frasi e un po' di sollievo arriva,,....forse dovrei farmi meno seghe mentali e fare quello che mi va e mi sento di fare...viverla così...è quello che ho provato a dire anche a M. , perchè mi devi chiedere adesso di fare una scelta,..continuare a vedersi...così, non andava bene??? che devo fare??? forse mi sono un po' chiusa...forse non riesco a lasciarmi andare e vivere una storia....forse penso che l'amore sia solo forte attrazione e dove dover per forza soffrire altrimenti non è amore.... ok ci dormo su........grazie lo stesso per l'attenzione..baci...
Bella, libera e serena. Aperta al mondo e all'esperienze di una vita che va anche oltre di un rapporto a due. Mi raccomando non ti lasciar condizionare cascando nella trappola delle seghe mentali. Quelle lasciale agli altri. Tu devi soltanto trovare un accordo con il tuo lui (se lo ami), senza comunque privarti della tua libertà e vivacità. Altrimenti libera così come sai essere, senza ferir nessuno ma conoscendo il piacere di sentirsi e di essere molto di più di quello che vorrebbero gli altri da te! Il fatto che tu riconosca il piacere nell'amicizia, nel viaggio e anche nelle piccole cose quotidiane è un dono prezioso che devi custodire e coltivare sempre di più. Sei ricca e proveranno a derubarti ma tu non lo permettere! baci Nora

Eleonora, visitando il sito di Jacopo Fo ho trovato il suo Sono una donna di 38 anni. Non sono sposata. Per lungo tempo sono stata single, per più di due anni. Per scelta. Ho dedicato la mia vita a mio padre, che negli ultimi tempi si è ammalato di cancro. L'ho assistito fino agli ultimi giorni...con vero amore. E' andato via a gennaio ed io sono sprofondata in una solitudine affettiva incolmalbile. Un giorno decido di partire per un viaggio di piacere e in aereo, seduta accanto a me una persona... Ne rimango subito colpita. Le sue mani gesticolavano parlando come delle foglie cadute da un albero, e il suo sorriso faceva vibrare il mio animo. Abbiamo parlato per tutto il viaggio e arrivati a destinazione le nostre strade si separavano. Come in una sceneggiatura di un film, Luca (lo chiamo così) mi salutò e mi disse guardandomi negli occhi e tenendomi le mani: "se non ti trovi bene lì dove vai vieni da me". Avrei voluto seguirlo subito, ma non sono riuscita a lasciarmi andare così. Luca mi mancava da subito e per un giorno intero ero indecisa se andare a trovarlo o no. L'indomani ero lì in questa splendida città italiana, dove si respira una meravigliosa aria pulita. Era lì Luca ad aspettarmi alla stazione. Il nostro primo bacio fu vellutato come il petalo della più bella delle rose. Due giorni d'amore vero in mano a noi due, tra le nostre braccia, i sussurri della vita, le gioie ritrovate. Stiamo insieme da quattro mesi adesso. Abitiamo a 1200 Km di distanza. Ma spesso sono andata a trovarlo per lunghi periodi. Ti scrivo perchè nostante siamo innamorati e tutto il nostro amore "galleggia senza tempesta", io sento che lui essendo molto preso dal suo lavoro non ha affetto per me. Sento che nella sua vita non c'è spazio per me. Lui mi diche che io ho bisogno di troppe attenzioni. A me sembra una persona che ha un'affettività molto repressa. Non fa tante carezze e coccole, che per me sono linfa vitale. Non mi manifesta l'amore che sento, non come all'inizio avevo percepito, non ha nessuna curiosità nei miei confronti... Io lo accetto per quello che è e non voglio cambiarlo. Ma sento che la mia sete d'amore non è appagata. Non oso dirglielo perchè credo di fargli del male. Che fare? Ecco il mio problema è questo. Lui non corrisponde al mio bisogno d'amore, nelle attenzioni, nei gesti. Eppure siamo molto innamorati. Grazie di avere letto fin qui. Ho letto le risposte che ha dato ad altri e mi piace molto quello che scrive. Aspetto un consiglio P
Ti prego: Non rovinare tutto questo! Il mondo ha fatto una magia per te e tu vuoi trasformarla in una scatola di scarpe. Lui ti ama così come sa fare. Tu continua ad amarlo così come sai fare tu! Non pretendere nulla, mai!!!! Non chiedergli le coccole, fagliele! Non chiedergli di dirti "ti amo", diglielo! E aspettalo perchè lo vuoi aspettare. Nessuno ti ha inchiodato lì dove sei, puoi anche andartene ma se rimani, allora non imporre regole, sii sempre un'amante dolce, e soprattutto goditela! PS.: Se realmente ciò che ti da lui non ti appaga come fai a dire che sei innamorata?

ciao Ele sono S. ED HO UN GROSSO PROBLEMA...IL 4 APRILE ho cnosciuto T e mi sn innamorata di lui, abbiamo messaggiato x piu di un mese, lui mi disse che ra timido infatti agli appuntamenti mi rigirave col motorino senza fermarsi....un giorno finalmente si fermo e mi disse che gli sms nn li inviava lui......restai malissimo.....poi la sera mi rifece sms e disse che aveva negato tuttto xke si vergognava.....mio cugino diciamo SUO AMICO MI DICEVA A VOLTE DI LASCIAR XDERE XKE MI PRENDEVA X IL CULO...E ALTRE VOLTE DI STARCI.....POI MI STANCAI E STOP NN CI SIAMO PIU SENTITI.......a maggio si rifece vivo dicendomi ke si era fatto fid... io le dissi che ero cntenta x lui...e dopo 3 giorni mi disse ke aveva lasciato la sua raga x me...ma io nn crebbi e allora stop tagliai dinuovo....IL 3 LUGLIO HO CNOSCIUTO A E CI SIAMO MESSI INSIEME ANCHE SE AMAVO T....l 8 agosto andai in ferie E SI RIFECE SENTIRE T CN LA SCUSA CHE VOLEVA SALUTATO MIO CUGGINO(ke scusa ke trovo nn poteva fare l sms a mio cugino anzicche a me???)cmq GLI RISPOSI SGARBATAMENTE E POI IL 29 AGOSTO FACEVA SMS STRANI TIPO:"sono pazzo x lei e lei di me" ecc ecc....poI BASTA PIU E IL 3 SETTEMBRE MI VIDE E MI SALUTO...IO MISI DA PARTE L ORGOGLIO E NONOSTANTE FOSSI FIDANZATA CN ANDREA GLI FECI SMS E LI FACEMMO X UN INTERA SRATA.....A LO SCOPRI MA IO DISSI CHE LUI MI VENIVA APPRESSO....ALLORA A ando da T e gli disse di nn venrmi appresso e Tdisse che nn gli piacevo...allora andrea a sorpresa me lo porto assieme la sua raga e tutti e 2 negammo tuttto.....poi Tsi lascio cn la sua raga e un giorno qnd io e A eravamo gia lasciati A lo vide e gli parlo e T disse ke nn mi veniva dietro cke sono carina ho un bel corpo ma x adesso nn si sarebbe messo cn me(mica poteva dirgli si...ceravamo lasciati da poco)allora quel cretino di A disse a T di farmi sms a tranello x vedere se io dicevo ad A di qst sms io glielo dissi ma lo mandai a fankulo x 3 volte.....poi io e A nn ci vittimo +.....feci degli sms a in speranza di una risp ma....niente....il 20 ottobre mi ha vista e pero mi ha salutata......e se A lo avesse minacciato???????TI PREGO RISP.....STO TRPP MALE BACIONI .B.
Il problema probabilmente è grosso.... eh già!... ma qual'è? Ragazzi adolescenti, quando leggo le vostre lettere mi tornano alla memoria tutte queste situazioni così ingarbugliate, equivoci, grandi timidezze e atroci sbruffonerie. Sorrido e, col senno di poi, mi dico: Non c'è niente di male! Nessun problema! E' l'età, quella meravigliosa età in cui si comincia a rapportarsi agli estranei. Eccessi di paure o di sfrontatezza si altalenano in noi, mantenendoci sempre in uno stato di allerta e pronti a salire su una zattera per salvarci. Il mio consiglio è di godersi queste esplosive emozioni ma nello stesso tempo di non dare troppo peso (ma questo vale anche per i cosiddetti maggiorenni, fino ai novanta) a tutto ciò che ci capita. Noi esseri umani siamo proprio una specie curiosa, che deviati culturalmente dai nostri istinti vogliamo analizzare qualsiasi cosa ci riguardi, per valutarla, classificarla, giudicarla...E che dire delle parole! Quante parole vengono dette in un modo e percepite in un altro? Che fatica! Questi non sono i problemi, questi siamo noi, fatti in mille modi e capaci di azioni e reazioni completamente diverse anche in un soggetto stesso. Ma che bello! Lo so che questa mia risposta sarà capita da chi ha già superato la fase dell'adolescenza, la quale si distingue proprio per il fatto che si è troppo incentrati su se stessi per poter ascoltare gli altri.

Ciao Eleonora sono sempre io hai già risposto ad un email che ti ho inviato e mi hai dato una rispost .molto saggia ed esauriente. Cmq i giorni passano ed io ho sempre la testa dalla mia ex la penso sempre, figurati che ho cominciato una storia con una ragazza, ed io non so neanche perchè l'ho fatto e non vorrei illuderla per niente. Ma dimmi perchè si continua a pensare ed amare un persona che ti ha fatto stare tanto male? Perchè il senso di vuoto aumenta sempre più? Grazie per avermi ascoltato
Perchè viviamo una cultura del dolore e ci piace "stare male" per sentirci più presenti al mondo. Io non voglio vivere così! Io non amo crogiolarmi nel dolore, sono molto più presente alla vita quando mi diverto e rido! ciao Nora

ciao! mi sto fissando troppo su una cosa , e cioè , penso di non essere in grado di avere una storia ....giusta! mi sono accorta che fino ad ora le mie storia hanno seguito lo stesso filo , due (le piu' passionali) dove mi vedevo presa (leggermente inzerbinita) e quindi con la voglia di stare sempre con la persona amata , un po' gelosa ....anzi molto , e alla fine ho chiuso queste due storie io perchè non mi andava di soffrire e di stare male visto che dall'altra parte non venivano incontro alle mie esigenze. altre storie invece dove l'altro è molto piu' preso di me ....che pretende piu' di quello che in quel momento potrei o mi sento di dare...e quindi litigate , tira e molla....storie trascinate etc etc. In generale il problema adesso è che così non mi sento bene, cioè io ho voglia di una storia (la storia vera) di farmi una famiglia avere figli , vivere in serenità e invece mi ritrovo ormai a trentanni con un pugno di mosche e a guardarmi indietro rimpiangendo delle persone che forse penso erano quelle giuste e le ho lasciate andare via io perchè volevo altro... e poi in generale mi accorgo di trascinare storie, cioè di non avere chiuso del tutto con alcuni ragazzi del mio passato , è come se mi sentissi ancora legata e quindi non libera di avere altre storie...non so ho mille pensieri che mi stanno creando confusione e vere fissazioni che magari qui la sbagliata sono io , se appunto , non riesco a stare con nessuno , oppure ho paura a stare con un ragazzo! come si fanno a pulire o togliere definitivamente alcuni scheletri dall'armadio? aiutAMI. grazie. b
Non hai un'alternativa per cui resti legata a ciò che avrebbe potuto essere. ma se questi tuoi ex fanno parte del passato è perchè così doveva andare. stupisciti un pò di più della magia della vita. Che ci fa incontrare persone, che prima non conoscevamo e che ce ne fa innamorare anche se noi non lo avremmo mai pensato! Non dipende tutto da te, esiste anche una parte della vita che tu non controlli ed è un bene che sia così, altrimenti con questo tuo modo di fare, non andresti mai avanti. Guarda al futuro ma soprattutto viviti il presente senza pretendere nulla. Aspettati una sorpresa. Baci Nora

Ciao,mi chiamo P. ho 25 anni e ho convissuto per tre anni con una ragazza, premetto che con lei lavoro perlopiu'?in un grosso ufficio. Da tre mesi non stiamo piu' insieme, io avevo il dubbio che lei si era infatuata di un nostro collega comune, gli posi la domanda chiara è diretta (anche perchè le prove non mi mancavano?) dopo due settimene mi lascia? Diventa fredda come il ghiaccio e non vuole nemmeno parlarmi, mi diceva le solite cose che si dicono in questi casi:non siamo fatti per stare assieme, non andava piu' ecc.ecc? Ci sono rimasto male anzi quasi traumatizzato risultato: siamo finiti per non sopportarci a vicenda (ricoradate lavoriamo assieme!) ci siamo dette tante cose brutte che non è il caso di stare qui a raccontare, sono molto dispiaciuto per questo anche perchè credo di amarla ancora e volevo costruire un futuro insieme a lei. è andata avanti cosi' per un paio di mesi poi sono venuto a conoscenza che ora lei sta con il collega di cui si è infatuata! Mi sono visto crollare il mondo addosso!!mi ha cosi ferito e ora mi sento addiritura umiliato secondo te come mi dovrei comportare, dovrei essere comprensivo o ho seguire il mio orgoglio e non rivorgerle piu' la parola? dai che bella strxxza!! Ciao.
Prendo il tuo sfogo e aspetto con te tempi più sereni dove le cose faranno il loro corso e tu avrai modo di rincontrare l'amore. Lei, lasciala stare, non ha colpa se non è più innamorata di te...e questo credo di averlo ripetuto centinaia di volte! baci Nora

Ciao. Son f: alias F. e vorrei dire 1) a te, Eleonora, e a tutti quelli che ti leggono, che non credo tu conosca "il segreto dell'amore, quello vero, quello che ti fa vivere in coppia, in tripla e in doppia coppia." perché una tripla o una doppia coppia l'amore non hanno la più pallida idea di cosa sia, e che, probabilmente (forse?) se fosse vero che conosci questo segreto (faccene partecipi!), allora non sarebbe vero che "hai talmente tanto di quel tempo che non sai che fartene", perché saresti in tutt'altre faccende impegnata ;-) 2) a V. (residente nelle Marche), che iniziò la sua lettera scrivendo "Salve, non so di preciso a chi sto scrivendo [..] Voglio raccontare la mia storia. Ho 30 anni e vivo nelle Marche. Sono single, non per scelta, e ho anche io la malattia dell'amore per una donna, amore quello vero, quello che ti rapisce anima&corpo.", vorrei dire che di donne come quella che ami od amasti, che usano gli uomini come zerbini, ce ne sono altre: non è amicizia (la loro), a differenza di quanto crede Eleonora, perché l'amicizia vera ha la sensibilità per capire quando non è il caso di sfruttare una persona come lei ha fatto con te, piuttosto si "lascia", proprio per amicizia, si rinuncia ad un amico, seppur "importante", per la consapevolezza di quanto si può ferire; invece quella lì t'ha tenuto "appeso" ad una speranza, facendoti perdere, scusa la crudezza, del gran tempo: la vita è una, il tempo è più che denaro, doveva lasciarti "libero" di dedicare le tue attenzioni ad altre, e standole lontana sarebbe stato un po' più facile, magari altrettanto "doloroso", ma più "facile". LASCIALA PERDERE. F.
Cerchi una rubrica da condurre?
Ciao Eleanora Ti ho gia` scritto un paio di mese fa. Sono la donna Americana che ha ( ancora) un problema con un amico italiano (re: pagina 24). E grazie per la tua risposta, anche se non era troppo chiaro per me.. Ho incontrato mio amico e ci ho pensato al tuo consiglio...comunque, non abbiamo avuto molto tempo insieme ma comunque abbiamo passato una serata insieme, un drink , un po` di conversazione. Etc... brevi momenti di baci molto appassionati & bruciante) e puoi lui mi ha lasicato al'albergo perche` avevo mia amica con me nella stanza di albergo.. avevo finalemente fatto la decisione di andare al letto con lui , pero` per la notte dopo.. Io non ho ditto nulla a lui di questa decisone...abbiamo fatto l'appuntamento per incontrarci al' mio albergo..ho aspetto per ori, lui non e arrivato.. finalmente lo chiamato io alle 2:00am ( lui dormiva --io ho sbattuto il telefono in faccia, ero arrabbiatissima!) la mattina dopo lui mi ha chiamato prestissimmo per chiedermi scusa, non se sentiva bene, a passata una notte in bianco perche` era male.. etc... Comunque lui e arrivata a prendermi quella mattina e mi ha detto che avevo molti impegni prima di partire per Italia ( era qui negli Stati Uniti) comunque io avevo un pensierino per lui , in mia camera... lui non volevo neanche entrare , ho dato il regalo , lui gli piaceva ma ringraziato e puoi c'e lo ditto "sai perche io volevo che tu venisse qui ieri sera? E puo lui mi ha ditto che lui sapeva che io volevo andare al letto con lui e per questo non e venuto..puoi mi ha fatto un pretica, che io sono una brava ragazza, che lui ci tiene per me, che lui e contento e se trova bene insieme a me, che mi vuole bene, e puo mi ha detto che lui e` libero, ce vuole che la nostra amicizia e una cosa liggera, senza attaccamenti, che lui puo andare a letto quando vuole e con chi vuole, che un rapporto fra noi non e possible perche` la distanza e cosi` grande, che se lui volevo mi poteva portare al letto e puo in 3 minuti tutto e finito tra noi, che lui mi rsipetta come donna e come una amica etc..Eleanora Io non ho parlato MAI di queste cose con LUi perche` io so che lui non vuole questo nella vita..NON HO PARLATO MAI di aveve un rapporto serio, non lo chiesto mai NULLA da lui..NON abbiamo parlato MAI di questo soggetto...Non capisco perche Lui mi ha detto tutto questo????? Si e` vero che io , quando mi ha fatto una domanda in generale che sto cercando un amore vero, appassionato etc.. PERO non ho ditto che sto cercando questo da LUI. Sono cosi` confusa perche` la notte prima lui era cosi` appassionato con me, mi ha quasi picchata con il suoi baci , (ho ancora le labbra gonfiato e ammaciato) ...era quasi arrabbiato quando mi baciava, come fosse arrabbiato con lui stesso per sentire questo desiderio per me.. io non lo capsico per niente e non capisco perche` lui ha parlato di tutte queste cose; un rapporto serio, la distanza tra noi....Lo so che tutto questo sembra un po` osurdo, pero` forse un opinione da una persone non coinvolto in tutto questo puo avere un prospettiva diverso AIUTO...
Hai bisogno di smettere di forzare le situazioni. Lascia che le cose avvengano! E poi non cercare di spiegarti tutto, ma vivi il presente con un pò più di curiosità per le cose inaspettate. Un consiglio: Quello che resta dei baci deve essere soltanto un piacevole ricordo!

ciao eleonora piacere io mi chiamo d. sono stato con 1ragazza per 5mesi poi ci siamo lasciati per problemi dopo 2mesi un amico voleva uscire con una amica della mia ex ma nn voleva uscire solo e io ho chiesto ad una amica della mia ex di uscire per far compagnia a loro perche lei era amica della ragazza del mio amico nn e voluta uscire ed e finita cosi dopo altri 2mesi mi sono risentito con la mia ex che voleva tornare con me ma la sua amica nn avendo capito che dovevamo uscire in 4 solo per la compagnia li a detto alla mia ragazza che li avevo chiesto di uscire 2mesi prima a lei quindi credendo alle parole dellamica nn mi vuole piu vedere ormai sono passati 1 anno e 4 mesi lei mi cerca per le feste e mi da li auguri... pero quando cerchiamo di tornare assieme lei ripensa alle parole dellamica e mi manda a quel paese e va avanti cosi da oltre 1 anno come posso fare per tornare con lei??? ti prego dammi una risposta tengo molto a questa ragazza ed e la prima volta che racconto la mia storia ad una persona che nn conosco ciao spero di ricevere presto tue notizie
Non ho capito niente! Se vuoi puoi riscrivermi, usando la punteggiatura, grazie.
..sono capitato per caso sul tuo sito e mi è capitato di leggere che con tuo marito hai avuto una rottura brusca di due mesi..bè ho appena avuto una rottura brusca con la mia ragazza e vorrei avere un tuo parere..se c'è possibilità che torni tutto alla normalità dunque io ho un grande difetto: sotto stress,appena mi capita qualcosa di ''negativo'',anche una sciocchezza, divento cattivo a parole e tendo a sfogarmi su chi mi sta vicino, per cercare di star meglio..e negli ultimi due mesi sono stato molto molto pesante nei confronti della mia ragazza..lei mi è sempre stata vicino,ma l'ultima volta ho esagerato troppo..e lei si è allontanata..mi ha chiesto un periodo nel quale star da sola (pur dicendo di amarmi sempre), senza doversi preoccupare di farmi star bene..ha raccontato tutto alla sorella (che non deve avere usato parole troppo buone nei miei confronti, e anzi ho paura l'abbia un pò influenzata) e questa storia è andata avanti per 20 giorni..in questi 20 giorni ci sono stati giorni nei quali non mi sentiva, altri in cui mi diceva ke le mancavo e mi scriveva dandomi epiteti dolci (tipo ''cucciolino'' o ''ciccio'') e nei quali le chiedevo cosa provava x me dicendomi sempre ke mi amava ma era un periodo ke voleva star sola..dopo questo periodo l'ho chiamata (non abbiamo avuto occasione di vederci) ma mi ha detto ke stava bene, e ke non sapeva se mi amava ancora..non ci siam sentiti per due giorni poi mi ha ancora scritto ke le mancavo, e la notte di natale mi ha scritto via sms ''tanti auguri pisquano,un bacio enorme''..io però cos'ho fatto nel frattempo?sapendo quel ke mi aveva scritto cioè quel ke mi aveva detto quel giorno famoso(non sapeva se mi amava o meno)io ho scritto un biglietto ai suoi(ho scritto loro grazie x tutto quel ke han fatto x me e x avermi accettato sempre in casa) e a sua sorella x scusarmi se l'avevo delusa x tutto quanto e l'ho imbucato nella sua cassetta delle lettere..bè non si è + fatta viva e giorni fa,dopo ke mia mamma l'ha kiamata x dirle ke le doveva dare un pensiero x natale(e dopo ke lei ha rifiutato dopo aver accettato in un primo momento, xkè se non se la sente di vederla dopo tutto ciò)l'ho kiamata e ha detto ke le ho fatto passare un natale di merda x tutto quello..i suoi hanno apprezzato(suo papà è venuto a trovarmi qualche giorno fa e a salutarmi,mi ha anke scritto una lettera nella quale mi diceva di esser forte, di sapere ke la loro porta è sempre aperta e ke sono stato importante x loro, e si è commosso dandomi un pensiero ke lui e la moglie avevan comprato x me) ma sua sorella non ha apprezzato e soprattutto la c...ha detto ke non vuole + vedermi, almeno per ora, e mi ha detto che, anke se involontariamente, l'ho fatta star malissimo a natale e praticamente l'ho sentita quasi come se mi disprezzasse..e mi faceva male sentire sua sorella ke diceva di appendermi in faccia,xkè ad un certo punto si è messa a piangere..ha detto ke quando si sentirà pronta di rivedermi me lo dirà, e se dio vorrà ci rimetterà insieme lui,come può essere ke non mi voglia + vedere..ma dopo tutto quello che abbiamo passato non può finir così..forse ora ha un immagine negativa d me,non lo so..sento che prova ancora qualcosa,anche se ora è una settimana ke non si fa viva..vorrei sapere ke ne pensi e se puoi dirmi come mai vi eravate lasciati x due mesi tu e tuo marito:sto cercando analogie ovunque in ogni storia per sperare ke continui questa storia,sto veramente bene con lei e lei con me (me l'ha detto lei stessa ke con me è stata benissimo,nerovosismi da parte mia a parte)e so ke ora non la fare stare più male..sono cambiato molto in questo periodo sotto il profilo dell'impulsività.. grazie in anticipo.. A.
Credo sia normale, in periodi di crisi, arrivare a dirsi cose anche spiacevoli, oppure lasciar incancrenire atteggiamenti bruschi (che sembrano incontrollabili) che sicuramente non favoriscono un avvicinamento. Il fatto che a volte capiti di riallacciare un rapporto che sembrava rotto definitivamente, si basa su elementi solidi che continuano ad esistere nonostante tutto. Io e mio marito abbiamo una grande stima reciproca e ci siamo sempre rispettati e rapportati l'uno all'altro con garbo e dolcezza. Questo credo abbia fatto la differenza. A parte il momento di crisi in cui ne abbiamo pensate di tutti i colori l'uno dell'altra, é rimasto indissolubile, tra noi, quel "filo" che mai si era spezzato. Per cui forse è stato più facile rincontrarsi. Comunque quando "ritorni" in una storia già stata, bisogna abbandonare il passato e viversi tutto come nuovo. Perché in realtà è tutto nuovo. Una persona uscita da una crisi è sicuramente diversa da com'era. Le crisi non sono necessarie perforza ma quando avvengono é perchè probabilmente ce n'è bisogno! E spesso un occasione per rinnovarsi, capirsi un pò più a fondo e valutare meglio le proprie esigenze e scelte. Si affievoliscono oltremodo i sentimenti già superficiali e si concretizzano quelli profondi. Poi sicuramente è importante riprendere il rapporto avendo ben chiaro chi abbiamo di fronte e portando assoluto rispetto per il suo modo di essere. il tutto va aggiunto all'amore, l'attrazione fisica e il piacere di ascoltarsi, divertirsi e godersela! Ti consiglio di non aver paura che voi possiate non ritornare più insieme ma intanto approfitterei del tempo libero per dedicarmi a fare delle cose belle e piacevoli dedicate solamente a te!

Ciao, sono una donna di 37 anni single da circa 1 anno e mezzo. Non sono mai stata sposata e da un pò di tempo mi piace terribilmente un mio collega di lavoro di 43 anni single anche lui al quale credo di essere simpatica e al quale credo di piacere ma stò vivendo una situazione che non riesco a sbloccare nè a capire. Lui spesso fa capolino nella mia stanza (che ho in comune con altre persone), conversiamo insieme agli altri ma anche solo noi due; siamo stati a cena a casa di una coppia di colleghi insieme ad altre persone ma lui non mi ha mai fatto capire apertamente se gl'interesso o meno. E' una persona sicuramente timida e io purtroppo lo sono altrettanto, è molto educato e cordiale, attento alle gentilezze ma nient'altro. Dimmi come posso fare per fargli capire che mi piace e per capire se gl'interesso o meno. Mi sento imbarazzata ad invitarlo anche solo a prendere un caffè perchè ci troviamo nell'ambito del lavoro. Se puoi dammi una soluzione e aiutami a trovare il modo per fargli capire qualcosa. Grazie in anticipo. M.
L'unico modo per "farsi capire" sicuramente è quello di parlar chiaro. Non sempre c'è la situazione che crea il colpo di fulmine dove pare bastino gli sguardi. Della paura di avvicinarsi per non prendere una cantonata ne abbiamo parlato. Posso ripetermi nel dirti, che in amore, vale la pena rischiare, anche a occhi chiusi. Non devi perforza metterlo al muro, ti dico di avvicinarti soltanto un pò di più, quel tanto che può chiarirti meglio la situazione. Invitarlo a prendere un caffè mi sembra un giusto passo. Tra l'altro è importante creare situazioni dove potersi conoscere un pò di più prima di buttarsi in una storia d'amore. E allora che male c'è invitare un amico al bar? Fatti coraggio!

Ciao Eleonora, sono un ragazzo di 26 anni, e da più di 2 vivo un rapporto con una ragazza/donna di 35. Quando ci siamo conosciuti lei lavorava in un altra città, molto lontano, dove è tornata dopo circa 2 mesi. La storia sembrava destinata a finire per questo motivo, ma la mia testardagine, e anche la sua, ci hanno fatto proseguire.In pratica ci vedevamo nei week end,e "molto-telefono". L'anno successivo lei ha fatto richiesta di trasferimento di lavoro nella sua città, vicino la mia, ottenendolo.Non so dirti se realmente per me o per altri problemi.Per chiarirti la situazione,io non avevo mai avuto prima d'ora una storia seria,anzi, niente di importante,posso dire che non conoscevo "realmente" le donne.Lei invece ha avuto molte esperienze importanti,in pratica da quando ha 16 anni è sempre stata fidanzata con qualcuno,in particolare è stata fidanzata 11 anni con una persona.Questo aspetto del suo passato non è mai stato un problema per me,quindi non è per questo che te lo mensiono.Tuttavia sono in grande difficoltà,già da un bel po di tempo.Lei non ha più amicizie da frequentare ed è completamente concentrata su di me,che al contrario suo ho tanti amici con i quali ho molti interessi. Amicizie che non posso condividere con lei,ne la sera ne mai! Si perchè mi è ormai "vietato" andare nei locali della città dove posso incontrare i miei amici,e dove del resto c'è più movimento.E non intendo andare da solo,ma con lei. Perchè si sente inadeguata per la sua età a competere con le ragazzine.Cosa assurda! Comincio a credere che voglia allontanarmi dai miei amici, sembra sia gelosa anche quando sono con loro invece che con lei. Lei vorrebbe stare sempre con me, fin da quando esce dal lavoro, io invece non muoio se non la vedo per un giorno. Siamo sempre a litigare, si sente persa perchè crede che io non la ami. Io so di essere stato pazzo di lei in passato, mentre ora sono evidenti tutte le difficoltà,e mi raffreddo. Comincio ad invidiare le persone single per la loro indipendenza, e spesso non provo più piacere nel baciarla, ma ho la fobia mollarla per poi vederla con altri. In pratica ho paura di pentirmene. In passato è capitato di dirle basta, ma dopo pochi giorni, nel vederla soffrire mi sono riavvicinato. Sono un bambino in balia di una donna?!? Ci sono tante altre cose ma non voglio fare un romanzo, ti prego di darmi un consiglio,grazie,a presto.
Un romanzo no, ma aver ben chiaro quali sono i punti che vi legano e se sono di più rispetto a quelli che vi vedrebbero separati è importante! Ma se il motivo dei vostri litigi è essenzialmente quello di cui mi hai scritto, allora parlale molto più chiaro. Usa toni bassi ma determinati. Piegati ma non spezzarti. Credimi lei ha proprio bisogno di questo. Una donna di 35 anni è pronta per capire l'amore, quello fatto di rispetto. Mettila davanti all'evidenza che si sta comportando da bambina e che tu la ami ma non puoi farle da padre. Ma non perchè tu sei più piccolo d'età ma soltanto perchè in un rapporto d'amore la dipendenza è come un cancro. Se lei non ha voglia di frequentare le persone che ti vogliono bene (perché gelosa), ti ama a metà! Ognuno di noi ha bisogno di amare ed essere amato, in modi anche diversi, da più persone. Non è possibile pensare di avere l'esclusiva dei sentimenti di nessuno!!! Dille che se questa cosa non la vuole capire, non sarà possibile per voi portare il vostro rapporto molto lontano. Ripetile che l'ami (soltanto se è ancora vero!) ma sii duro su altre questioni. Non farle promesse e non fargliene fare. Discuti con lei finchè non le entra realmente, in testa l'idea, e nel cuore la voglia, di rapportarsi a te riconoscendo chi sei veramente!



PER PUBBLICARE LA TUA MANDAMI UN EMAIL!
info@amoreamore.it

torna in testa alla pagina